Martedì 19 Gennaio 2021 | 01:09

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barile indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
Lecceoperazione dei CC
Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
Covid news h 24prevenzione
Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

 
Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Viaggi scolastici calo in Basilicata

di DONATO MASTRANGELO
La città di Matera risente dei prezzi competitivi di regioni come la Campania e la Puglia. Mancano strutture in grado di accogliere a condizioni vantaggiose comitive scolastiche ma anche gruppi di anziani e dopolavoro aziendali
Viaggi scolastici calo in Basilicata
di DONATO MASTRANGELO
Un segmento turistico tutt’altro che trascurabile, soprattutto nel periodo di bassa stagione, dal quale però arriva qualche campanello d’allarme. Stiamo parlando del turismo scolastico che secondo il polso degli addetti ai lavori sta registrando qualche segno di crepa, con altre regioni del Mezzogiorno pronte a rosicchiare significative quote di mercato. Il turismo scolastico, certamente in crescita negli ultimi anni nella città dei Sassi va incontro ad un rallentamento? Dal suo osservatorio la guida turistica, escursionistica ed ambientale Giovanni Ricciardi ritiene che qualcosa vada rimodulato nel meccanismo relativo ai viaggi d’istruzione. Negli anni scorsi - afferma - eravamo abituati a ricevere comitive che viaggiavano a bordo di autobus da 54 posti. Nel corso di questa stagione, invece, ho rilevato che molte scolaresche arrivano con bus da 15 - 20 posti. Le scuole stentano ad organizzare quelle che comunemente sono chiamate gite scolastiche per via della crisi economica? 

«A mio avviso - continua Ricciardi - Matera ha un grave handicap. Intendo dire che regioni a noi confinanti come la Puglia e la Campania hanno un approccio differente rispetto al turismo scolastico. Ciò significa che l’offerta turistica pugliese e campana rispetto alla nostra è senza dubbio più competitiva. Le nostre strutture al momento non riescono ad offrire un prezzo vantaggioso come accade altrove. In Puglia un soggiorno con trattamento di mezza pensione parte mediamente dai 22 euro per le comitive di studenti. Attrarre i viaggi di istruzione per gli albergatori pugliesi molto spesso equivale ad avere gli stessi studenti assieme alle famiglie nel periodo estivo». 

L’offerta turistica materana va quindi implementata. «Nella nostra città - non c’è adeguata copertura di hotel a tre stelle, una categoria che farebbe comodo non soltanto per il turismo scolastico ma anche per quello legato ai gruppi sociali di anziani o del dopolavoro aziendale. Si tratta di una fascia di visitatori che non cerca particolare esigenze sul piano della ricettività turistica, che si accontenta di strutture che abbiano un minimo di comfort ma che permette agli operatori del settore di lavorare con una certa continuità nel corso dell’anno. Per questo tipo di comitive di adulti per restare competitivi il prezzo della mezza pensione si aggira sui 30 euro». Dal turismo della bassa stagione al turismo d’èlite con interessanti sviluppi legati al nostro territorio. Stavolta a bussare alle porte di Matera è il Regno Unito. «Alcuni grossi tour operator inglesi stanno mostrando interesse per i nostri itinerari a partire dalla prossima stagione turistica. Si tratta di un target di fascia alta». 

Diverso, invece, il discorso per il ponte di Pasqua. «È ancora un turismo mordi e fuggi con quote individuali che fanno riferimento al Lazio, alla Sicilia, alla Puglia e alla Campania. Soggiornano per una notte oppure e alcuni per due o tre giorni». Diversa è pure la scelta delle strutture. «Si va dagli hotel a quattro stelle, agli hotel e alle residenze nei Sassi preferite dai turisti più giovani. Molte famiglie hanno invece optato per il bed&breakfast che sta facendo sempre più proseliti tra i turisti ». Tra le mete predilette dei turisti anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta, la Casa Grotta di Vico Solitario nel Sasso Caveoso che ripropone l’abitazio - ne tipica di un tempo negli antichi rioni. Raffaella Annecch i n o, responsabile della Casa Museo ritiene che rispetto allo scorso anno ci sia una controtendenza. «Stiamo riscontrando la presenza di pochi gruppi, quelli che solitamente prenotano le visite mentre numerosi sono i turisti individuali. Tante pure le famiglie che hanno apprezzato la visita alla Casa Grotta magari di passaggio da altre località turistiche o invogliate dalle recensioni sulla città apparse su riviste specializzate del settore». 

Tra le curiosità Annecchino ci parla di signori dell’Argentina diretti in Calabria che hanno ritenuto obbligata la sosta a Matera». Il tempo poco clemente non ha fermato le escursioni. «A primeggiare in quanto a presenze - conclude Annecchino - sono stati i pugliesi, i calabresi ed i campani ma abbiamo lavorato pure con tedeschi e giapponesi». Molti ristoranti nei Sassi hanno fatto il pienone. «Tra i clienti - dice Pino Bianchi del Nadì nel Sasso Barisano - anche una comitiva di 50 turisti della Sardegna». Nel menù di Pasquetta tra le tipicità gastronomiche i ferricelli con peperoni cruschi, i cavatelli con funghi cardoncelli e salsiccia, la grigliata mista alla brace, il castrato, le verdure della Murgia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie