Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 18:47

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Potenzala richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Matera, ruspa faceva scempio delle vegetazione

La zona oggetto degli interventi sul fiume Agri è interamente sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale. La rimozione e il livellamento del terreno hanno causato la distruzione della macchia mediterranea e del verde ripariale
Matera, ruspa faceva scempio delle vegetazione
Sul fiume Agri, la totale eliminazione della vegetazione, per lo più, in un’area demaniale. È per questo che sono stati bloccati i lavori di sbancamento e dissodamento che stava effettuando un privato. Il Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Tursi e Scanzano Jonico, durante le operazioni di sorveglianza e ricognizione dei bacini idrografici e delle relative pertinenze, ha sequestrato un’area di proprietà demaniale di circa ettari 3.00.00 in località Monte, a ridosso del fiume Agri, nel territorio comunale di Tursi, sulla quale si stavano eseguendo lavori abusivi di sbancamento e livellamento del terreno causando la totale distruzione della vegetazione costituita da macchia mediterranea e vegetazione ripariale. 

La zona, limitrofa all’alveo dell’Agri, ha lo scopo di conferire stabilità alle sponde del corso d’acqua per evitare fenomeni di erosione che potrebbero determinare situazioni di pericolo soprattutto in caso di alluvione. I lavori sono stati eseguiti da un privato cittadino, proprietario di u n’area attigua a quella demaniale oggetto dell’abuso, per ampliare il proprio insediamento. Il personale del Corpo Forestale, pertanto, ha provveduto a sottoporre a sequestro l’area di manomissione e il mezzo meccanico con cui si stavano effettuando i lavori. Per tale abuso un cittadino di Pisticci, A.D., è stato deferito all’autorità giudiziaria per occupazione abusiva, danneggiamento e deturpamento delle bellezze naturali di un’area demaniale interamente sottoposta a vincolo paesaggistico-amb ientale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie