Martedì 09 Marzo 2021 | 05:23

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa manifestazione
Ilva, salta integrazione salario per i1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

Ilva, salta integrazione salario per 1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

 
LecceL'iniziativa
Leuca, hotel dedica stanza a Rena Fonte, ex assessore Nardò uccisa dalla mafia

Leuca, hotel dedica stanza a Renata Fonte, ex assessore Nardò uccisa dalla mafia

 
PotenzaLa novità
Marsico Nuovo ottiene il titolo onorifico di «città»

Marsico Nuovo ottiene il titolo onorifico di «città»

 
FoggiaL'iniziativa
8 marzo a Lucera, al Lastaria mimose, cioccolatini e sorrisi per le pazienti dell'Oncologico

8 marzo a Lucera, al Lastaria mimose, cioccolatini e sorrisi per le pazienti dell'Oncologico

 
BariL'inaugurazione
8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

 
MateraIl caso
Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

 
BatIl caso
Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

 

i più letti

L'orco e le mamme rigettano le accuse

Hanno respinto ogni accusa, ribadendo la loro estraneità, nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Matera, Rosa Bia, le tre persone arrestate ieri a Montalbano jonico (Matera) – un uomo di 61 anni, che è in carcere, e due donne di 38 e 39 anni, che sono agli arresti domiciliari – accusate di minacce e violenza sessuale nei confronti delle figlie di sei e sette anni
• Per gli investigatori l'uomo abusava delle bimbe complici le madri
L'orco e le mamme rigettano le accuse
MATERA - Hanno respinto ogni accusa, ribadendo la loro estraneità, nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Matera, Rosa Bia, le tre persone arrestate ieri a Montalbano jonico (Matera) – un uomo di 61 anni, che è in carcere, e due donne di 38 e 39 anni, che sono agli arresti domiciliari – accusate di minacce e violenza sessuale nei confronti delle figlie di sei e sette anni. 

L'uomo e la sua convivente di 38 anni, entrambi difesi dall’avvocato Gennaro Lavitola, si sono dichiarati estranei alle accuse, ribadendo – da quanto si è appreso – di non aver mai fatto del male alle bambine, e ritenendosi vittime di accuse inconsistenti. L'altra donna, difesa dall’avvocato Francesco Viti, ha escluso sue responsabilità nella vicenda. Il legale ha già chiesto la remissione in libertà per l’assistita ritenendo attenuate le esigenze di custodia cautelare.

• Per gli investigatori l'uomo abusava delle bimbe complici le madri
• Il doloroso imbarazzo di un carabiniere

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie