Venerdì 22 Gennaio 2021 | 09:53

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCarabinieri
Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

 
PotenzaPer almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 
FoggiaGdF
È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

L'orco e le mamme rigettano le accuse

Hanno respinto ogni accusa, ribadendo la loro estraneità, nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Matera, Rosa Bia, le tre persone arrestate ieri a Montalbano jonico (Matera) – un uomo di 61 anni, che è in carcere, e due donne di 38 e 39 anni, che sono agli arresti domiciliari – accusate di minacce e violenza sessuale nei confronti delle figlie di sei e sette anni
• Per gli investigatori l'uomo abusava delle bimbe complici le madri
L'orco e le mamme rigettano le accuse
MATERA - Hanno respinto ogni accusa, ribadendo la loro estraneità, nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Matera, Rosa Bia, le tre persone arrestate ieri a Montalbano jonico (Matera) – un uomo di 61 anni, che è in carcere, e due donne di 38 e 39 anni, che sono agli arresti domiciliari – accusate di minacce e violenza sessuale nei confronti delle figlie di sei e sette anni. 

L'uomo e la sua convivente di 38 anni, entrambi difesi dall’avvocato Gennaro Lavitola, si sono dichiarati estranei alle accuse, ribadendo – da quanto si è appreso – di non aver mai fatto del male alle bambine, e ritenendosi vittime di accuse inconsistenti. L'altra donna, difesa dall’avvocato Francesco Viti, ha escluso sue responsabilità nella vicenda. Il legale ha già chiesto la remissione in libertà per l’assistita ritenendo attenuate le esigenze di custodia cautelare.

• Per gli investigatori l'uomo abusava delle bimbe complici le madri
• Il doloroso imbarazzo di un carabiniere

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie