Lunedì 18 Gennaio 2021 | 15:55

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
Baril'inaugurazione
Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Sindacati lucani: un patto per l'imbottito

Il tentativo per cercare di trovare un accordo con il sistema dell'impresa e salvare il mercato del lavoro. A fronte di 3.584 lavoratori in organico, oggi ben 2.443 sono in cassa integrazione o in mobilità 
Sindacati lucani: un patto per l'imbottito
MATERA - Le segreterie della provincia di Matera di Feneal Uil, Fillea Cgil e Filca Cisl lavoreranno a un “patto” con gli imprenditori del mobile imbottito affinchè “siano garantiti ai precari uguali condizioni contrattuali e di sicurezza dei lavoratori a tempo indeterminato”. 
Lo hanno annunciato i segretari territoriali Valeriano Delicio (Feneal Uil), Michele Andriulli (Fillea Cgil) e Margherita Dell’Otto (Filca Cisl) in una conferenza stampa nel corso della quale anche hanno denunciato “l'esistenza di lavoro precario e nero affidato dai grandi marchi anche a manodopera cinese”. La richiesta, evidenziata anche con tabelle dei costi orari di produzione largamente inferiori a quelli contrattuali, “trova riscontro nella forza lavoro ufficiale delle aziende del Distretto”. 
A fronte di 3.584 lavoratori in organico, ben 2.443 sono in cassa integrazione o in mobilità. Gli altri 1.141 risultano occupati, “ma sulla carta insufficienti a una produzione che continua ad esserci ma che continua a essere assicurata dal conto lavorazione precario e sottopagato”. 

I sindacalisti, che non hanno escluso forme più incisive di lotta, hanno ribadito contrarietà alla decisione della Natuzzi, confermata ieri in un incontro, di chiudere lo stabilimento Jesce 1 di Matera e di dichiarare 1.540 esuberi. “Occorrono – hanno concluso – iniziative di rilancio nel rispetto della legalità per i lavoratori, ma attendiamo anche segnali concreti da enti e istituzioni”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie