Lunedì 22 Ottobre 2018 | 08:25

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Ad Acquaviva delle Fonti (Ba)
Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, arrestata

Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, ...

 
Divisa in 50 panetti
In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mola di Bari

In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mol...

 
A Sammichele
Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

 
E' ai domiciliari
Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in manette

Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in m...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Il nodo intramoenia
Ospedali, il giallo visite a pagamentodei medici: le Asl non forniscono i dati

Ospedali, il giallo visite a pagamento dei medici: le A...

 
Svolta nelle indagini
Pizzaiolo di Gravina uccisoa Ravenna: fermato straniero

Pizzaiolo di Gravina ucciso a Ravenna: fermato stranier...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Bari

La clinica Santa Maria
ritira 46 licenziamenti

clinica santa maria

BARI - Sono stati ritirati i licenziamenti di 46 lavoratori ausiliari della clinica privata Santa Maria (gruppo Gvm) di Bari, e i sindacati ora procederanno con la riorganizzazione del lavoro interno. Lo rende noto la Regione Puglia al termine della riunione, nella sede dell’assessorato al Lavoro, tra azienda, sindacati e 'Task forcè regionale per l'occupazione.

«Sono felice - commenta il presidente della Regione, Michele Emiliano - e il successo delle trattative dimostra che si può riorganizzare il lavoro senza ricorrere ai licenziamenti, e che si deve avere il coraggio di riorganizzare per consolidare l’occupazione senza che si ricorra agli esuberi». «So - prosegue - che il sindacato, che ringrazio, ha congelato le mobilitazioni già intraprese e ha colto la sfida del confronto, per giungere all’accordo. E so anche che l'azienda ha dato un’apprezzata e concreta disponibilità ad interloquire con la Regione, riportando la discussione nell’alveo delle corrette relazioni sindacali».

«Per una volta - prosegue l’assessore regionale al Lavoro, Sebastiano Leo - non dovremo ricorrere agli ammortizzatori sociali». Anche il presidente della Task force regionale per l'occupazione, Leo Caroli, è «soddisfatto per il ritorno della serenità tra 46 famiglie di lavoratori che avranno l’opportunità di una adeguata valorizzazione delle loro qualità professionali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400