Lunedì 22 Ottobre 2018 | 08:30

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Ad Acquaviva delle Fonti (Ba)
Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, arrestata

Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, ...

 
Divisa in 50 panetti
In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mola di Bari

In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mol...

 
A Sammichele
Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

 
E' ai domiciliari
Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in manette

Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in m...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Il nodo intramoenia
Ospedali, il giallo visite a pagamentodei medici: le Asl non forniscono i dati

Ospedali, il giallo visite a pagamento dei medici: le A...

 
Svolta nelle indagini
Pizzaiolo di Gravina uccisoa Ravenna: fermato straniero

Pizzaiolo di Gravina ucciso a Ravenna: fermato stranier...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

I novant'anni di Franco Chieco

Una vita nel giornalismo e per la «Gazzetta»

I novant'anni di Franco Chieco

di AMERIGO DE PEPPO

Anni fa, in un ascensore dell’Hotel Vesuvio di Napoli, ci imbattemmo a mezzanotte in Riccardo Muti: era stanco, annoiato e sembrava poco incline a parlare con uno sconosciuto. La password per sbloccarlo era però molto semplice: Franco Chieco. Nel sentire questo nome, un sorriso non di circostanza illuminò il suo volto. «Come sta? Lo sente spesso? Mi farebbe la cortesia di salutarlo?»

È solo una piccola prova della stima di cui gode, non solo a Bari, Franco Chieco, che in questi giorni festeggerà i suoi primi 90 anni: un giornalista che ha scritto capitoli importanti della storia della Gazzetta del Mezzogiorno (è stato per anni redattore capo e assistente del direttore), ma che è stato anche un punto di riferimento nel sindacalismo di categoria, a livello locale e nazionale.

Nella cabala, si sa, 90 è il numero della paura, ma Franco Chieco non sa cosa significhi questa parola: guida severa, ma sicura, ha insegnato a tanti giovani l’arte del giornalismo, anche con l’ironia, morbo di cui è portatore sano dalla nascita.

Socialista e cattolico convinto, con una smisurata passione per la lirica, della quale è stato (ed è ancora) critico a livello nazionale, ha sempre diviso le sue giornate tra redazione e sedi sindacali, l’Assostampa di Puglia e Basilicata di cui è stato presidente per anni, e la Federazione della Stampa a Roma, all’interno della quale è stato membro di giunta. Ha ricoperto importanti incarichi all’Ordine dei giornalisti e nell’Inpgi (il nostro istituto di previdenza) e nella Casagit (la nostra cassa medica), ma il suo vero, unico grande amore è stato e resta il sindacato. La sua voce diventa vibrante quando racconta le maratone notturne per chiudere un contratto nazionale o risolvere la crisi di un giornale.

E ancora oggi, malgrado abbia preso la decisione, speriamo non definitiva, di «appendere la penna al chiodo», Franco Chieco, per tutti Don Franco, non ha smesso di seguire l’attualità politica e cosa succede nel mondo dell’informazione: lo fa con la curiosità di un bambino, ma con il bagaglio culturale e di esperienza di chi sta per tagliare un traguardo così prestigioso. E noi, nel ricordare il suo acronimo OFUF (Ogni figura un fatto), lo preghiamo di continuare così, il più a lungo possibile. Una preghiera che gli rivolgiamo con affetto e, come direbbe lui, umiliter.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400