Domenica 20 Gennaio 2019 | 19:22

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

In pizzeria a Torre a Mare

Rapina a mano armata
catturato un albanese

Un cittadino albanese irregolare, BUTHI Nazmi, 26enne, è stato sottoposto a fermo dalla polizia in quanto ritenuto gravemente indiziato di rapina aggravata, anche dall’uso delle armi, in concorso. La sera del 31 ottobre scorso il fermato, insieme ad un complice, ha fatto irruzione in una pizzeria in località Torre a Mare e, sotto la minaccia delle armi, si è fatto consegnare l’incasso dal titolare dell’esercizio commerciale. Le immediate indagini eseguite dai poliziotti della Squadra Mobile, supportate dall’individuazione fotografica, hanno consentito al personale della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso di identificare l’uomo e di raccogliere, nei suoi confronti, gravi elementi di responsabilità in ordine alla rapina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400