Giovedì 17 Gennaio 2019 | 08:46

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

A Giovinazzo

Droga nei luoghi della movida
tre arresti nel Barese

Le indagini dei Carabinieri all'indomani dell'omicidio Spera avvenuto un anno fa

Droga nei luoghi della movidatre arresti nel Barese

Tre ordinanze di custodia cautelare (una in carcere, due ai domiciliari) sono state eseguite dai Carabinieri della Compagnia di Molfetta nei confronti di un gruppo di tre giovani di Giovinazzo dediti allo spaccio di droghe leggere: a capo del gruppo c'era Vincenzo Fieramosca, che operava unitamente al fratello Gaetano e Giuseppe Tarantino.

Le indagini, coordinate dal sostituto della Dda, Isabella Gienfra, sono partite all'indomani dell’omicidio del giovane Gaetano Spera, avvenuto in Giovinazzo il 24 marzo 2015, che hanno fatto emergere un florido mercato della droga sulla piazza di Giovinazzo, nei principali luoghi di ritrovo giovanili ivi esistenti, come la Villa Comunale o in prossimità di bar e pizzerie del luogo. A fondamento dell’indagine venivano raccolte anche le dichiarazioni rese alla Polizia Giudiziaria da parte degli acquirenti di droga che ammettevano di aver acquistato droghe leggere nonché i riconoscimenti fotografici.

L’attività investigativa consentiva di acclarare centinaia di cessioni di droghe leggere, anche a favore di minori del luogo, ragazzi e ragazze che utilizzando termini ermetici e convenzionali, tipo “hai cinque minuti, dieci o mi dai una mano?’” richiedevano la cessione della sostanza. Durante l’attività investigativa venivano  sequestrate, in più occasioni, modiche quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish, oggetto della contrattazione fra i venditori e gli acquirenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400