Venerdì 18 Gennaio 2019 | 02:47

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

Sequestrati beni per 3 mln

Sponsorizzazioni fittizie
e contributi non versati
sigilli alla sede di Tradeco

Sponsorizzazioni fittizie e contributi non versati sigilli alla sede di Tradeco

BARI - Beni mobili e immobili per oltre 3 milioni di euro della società di smaltimento rifiuti Tradeco srl, operante nell’Alta Murgia barese, e del suo legale rappresentante, Giuseppe Calia, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Bari, su disposizione della magistratura barese. I sequestri sono stati compiuti a Bari, Altamura, Santeramo in Colle, Roma, Milano, Modena, e Siena.

La vicenda è nata da una verifica fiscale al termine della quale il rappresentante legale della società è stato denunciato per avere contabilizzato fatture relative ad operazioni inesistenti per oltre 5 milioni di euro e per aver indebitamente detratto l’imposta sul valore aggiunto per più di un milione. Queste fatturazioni - secondo la procura di Bari - erano essenzialmente riconducibili a fittizi contratti di sponsorizzazione con numerose associazioni sportive dilettantistiche locali e nazionali.

Le indagini avrebbero inoltre accertato che la Tradeco, nel corso degli anni, quale sostituto di imposta, ha anche operato e certificato ritenute fiscali ai propri dipendenti omettendone però il relativo versamento all’Erario, per un ammontare complessivo di oltre 1,5 milioni.

Quindi, 265 lavoratori sono risultati avere una posizione fiscale-contributiva sostanzialmente «irregolare» a causa del fatto che la società ha persino omesso di operare, e quindi di versare, le relative ritenute come è emerso dalla documentazione extracontabile acquisita dai militari del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400