Martedì 22 Gennaio 2019 | 05:32

NEWS DALLA SEZIONE

Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 
La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 

Decisione del gup a Bari

Morti per amianto, a giudizio
ex dirigenti Ansaldo Caldaie

Morti per amianto, a giudizio  ex dirigenti Ansaldo Caldaie

BARI - Il gup del Tribunale di Bari Marco Galesi ha rinviato a giudizio gli 11 imputati nel procedimento sulla morte di sette ex lavoratori dello stabilimento Ansaldo Caldaie di Gioia del Colle, deceduti a causa dell’esposizione alle polveri di amianto. Al termine dell’udienza preliminare il giudice ha dichiarato la prescrizione di due imputazioni relative a fatti risalenti al 2002 e 2004 e ha disposto il processo per le altre contestazioni per i reati di omicidio colposo e disastro colposo.

Secondo l’accusa i decessi, gli ultimi risalenti al 2013, sarebbero stati causati dalla presenza di polveri di amianto a contatto con gli operai e, dagli accertamenti svolti dalla sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri, sarebbero state violate per decenni le norme sulla gestione delle polveri e dei materiali contenenti amianto che venivano lavorati nella fabbrica. Gli imputati rinviati a giudizio sono gli ex legali rappresentanti dell’azienda, gli ex responsabili della fabbrica pugliese e gli allora medici addetti allo stabilimento.

Nel processo si sono costituiti parti civili i familiari delle sette vittime decedute dopo anni di esposizione all’amianto all’interno dell’azienda specializzata nella produzione di generatori di vapore e centro di ricerca combustione. Il processo inizierà il prossimo 30 novembre dinanzi al Tribunale Monocratico di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400