Martedì 23 Ottobre 2018 | 13:18

NEWS DALLA SEZIONE

Delinquenza minorile
Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: denunciati 3 minorenni

Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: d...

 
Lo studio del Sole 24 ore
Crimini in calo fra Bari e provincia

Crimini in calo fra Bari e provincia

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
L'ultimo saluto
Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci mancherà il tuo sorriso»

Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci man...

 
emergenza roghi
Terra dei fuochi, in prima linea i comitati e le associazioni

Terra dei fuochi anche a Bari: in prima linea i comitat...

 
Ad Altamura (Ba)
Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

 
Ad acquaviva delle fonti (Ba)
Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari un 34enne

Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari...

 
L'evento annullato
Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si farà e scoppia la polemica

Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si fa, polemica

 
Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

A Bari

Droga, condanna a Tarantini
ridotta a 20 mesi in appello

Confermate pene a 4 anni 4 mesi per gli amici Mannarini e Verdoscia

Tarantini non si presentadinanzi al giudiceMultato per 300 euro

BARI - La Corte di Appello di Bari ha ridotto a 1 anno e 8 mesi di reclusione (dai 2 anni e 2 mesi del primo grado) la condanna inflitta nei confronti di Gianpaolo Tarantini per il reato di cessione di droga. I fatti si riferiscono all’estate 2008, quella dei coca-party in Sardegna, la stessa delle feste con escort nelle residenze di Silvio Berlusconi che hanno visto coinvolto l’imprenditore barese.

I giudici del secondo grado hanno inoltre confermato le condanne a 4 anni e 4 mesi di carcere nei confronti degli altri due imputati, Massimiliano Verdoscia, difeso dagli avvocati Nino Ghiro e Ascanio Amenduni, e Alessandro Mannarini, difeso da Marco Vignola e Pasquale Corleto, gli amici di Tarantini accusati di trasporto e cessione di droga. La sentenza è stata emessa al termine del processo di appello celebrato con il rito abbreviato.

Per Tarantini la condanna è stata ridotta perché la Corte ha accolto i motivi di appello del difensore, l’avvocato Nicola Quaranta, che chiedeva di applicare a 'Gianpì la stessa pena base degli altri imputati (6 anni e 6 mesi anziché 8 anni). Con la riduzione del rito e le attenuanti generiche concesse all’imputato per aver collaborato con la giustizia (già concesse in primo grado e impugnate dalla Procura con rigetto della Corte), la condanna è quindi scesa fino ai 20 mesi di reclusione.
Nell’ambito di questa vicenda hanno già patteggiato negli anni scorsi i due fornitori dello stupefacente, gli spacciatori baresi Onofrio Spilotros (1 anno e 8 mesi di reclusione) e Nico De Palma (3 anni di reclusione).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400