Giovedì 17 Gennaio 2019 | 08:25

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

Truffa nuovo porto di Molfetta
s'indaga su transazione di 8mln

Tra le «istruttorie più rilevanti in corso di trattazione» da parte della procura pugliese presso la Corte dei Conti, c'è il «presunto danno erariale conseguente alla stipula di un atto di transazione con le imprese appaltatrici dei lavori»

Truffa nuovo porto di Molfetta s'indaga su transazione di 8mln

BARI - Tra le «istruttorie più rilevanti in corso di trattazione» da parte della procura pugliese presso la Corte dei Conti, c'è il «presunto danno erariale di 7 milioni e 800mila euro conseguente alla stipula di un atto di transazione con le imprese appaltatrici dei lavori di costruzione (mai terminati, ndr) del nuovo porto di Molfetta (Bari)». Lo sottolinea il procuratore regionale della Corte dei Conti della Puglia, Francesco Paolo Romanelli, nella relazione che ha tenuto in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario della magistratura contabile pugliese.

La vicenda del porto di Molfetta è al centro di un procedimento penale avviato dalla Procura di Trani su una presunta maxitruffa da circa 150 milioni di euro, in cui sono indagate 43 persone, tra le quali il senatore Antonio Azzollini (Ap), all’epoca dei fatti sindaco di Molfetta.

La Corte dei Conti ricorda poi la vicenda relativa al "presunto danno pari a 660mila euro riveniente dall’affidamento della gestione del servizio di archiviazione delle cartelle cliniche presso la Asl di Bari» e quello da 1 milione e 858mila euro causato dall’acquisto, da parte di ex funzionari della Asl di Foggia, di disinfettante per sale operatorie ad un prezzo spropositato (30 volte superiore a quello di mercato: 1.800 euro a fronte di 60 euro).

In questa parte della relazione il procuratore fa anche riferimento «al danno di oltre 2 milioni di euro conseguente allo smantellamento del sistema di rilevamento e controllo automatizzato degli accessi veicolari al centro della città di Bari (Poma), rimasto totalmente inutilizzato per oltre un decennio, a seguito della mancata concessione dell’autorizzazione ministeriale necessaria alla sua entrata in esercizio, che è stato imputato ai componenti della commissione di gara che aggiudicò l’appalto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400