Domenica 20 Gennaio 2019 | 16:53

NEWS DALLA SEZIONE

Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Molfetta

Recuperate 20 tartarughe
affidate a Centro specializzato

MOLFETTA (BARI) - Venti esemplari di tartaruga marina sono stati trasportati negli ultimi due giorni al Centro di recupero specializzato di Molfetta, facendo salire ad 80 il numero delle tartarughe recuperate dall’inizio dell’anno soprattutto da imbarcazioni della marineria di Bisceglie (Bat), i cui equipaggi stanno mostrando grande sensibilità su questo tema.

Le tartarughe recuperate vengono sottoposte alle analisi di routine, grazie alla collaborazione instaurata tra il Centro di recupero tartarughe marine di Molfetta e il dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Bari, in particolar modo con i professori Antonio Di Bello e Nicola Zizzo.

Molti esemplari, dopo le adeguate cure, vengono liberati, tant'è che sono più di sessanta le tartarughe che da gennaio ad oggi hanno riconquistato il loro habitat. Alle 'liberazionì in mare collaborano i soci del Circolo della vela di Bisceglie, che mettono a disposizione le proprie imbarcazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400