Domenica 20 Gennaio 2019 | 14:04

NEWS DALLA SEZIONE

Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Natale, blitz della Forestale  sequestrate 27 tonnellate cibi scadenti o «farlocchi»

Natale, blitz della Forestale  sequestrate 27 tonnellate cibi scadenti o «farlocchi»
BARI - Circa 27 tonnellate di alimenti, tra cui prodotti sott'olio e sottaceto, olive da tavola, formaggi, pesce, passata di pomodoro, marmellate, frutta secca e vino, sono stati sequestrati in Puglia dal Corpo forestale dello Stato nell’ambito di controlli per la garanzia dei consumatori. Nell’operazione “Natale in Tavola”, dodici sono le denunce per reati tra cui la frode nell’esercizio del commercio, la contraffazione di denominazione di origine, la vendita di prodotti scaduti, mal conservati o di dubbia provenienza.
Una sessantina le ditte controllate su tutto il territorio pugliese, tra commercianti all’ingrosso e al dettaglio e aziende produttrici. In 25 di esse sono stati riscontrati illeciti e sono state elevate complessivamente 28mila euro di sanzioni amministrative. Le attività sono state condotte dai forestali del Comando Regionale per la Puglia di Bari e del Coordinamento Territoriale per l’ambiente di Altamura del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. Un lungo elenco di irregolarità in numerosi Comuni della Città metropolitana di Bari, nelle province di Foggia e Barletta Andria Trani.
Sono stati accertati casi di cattiva conservazione degli alimenti oppure la detenzione di prodotti alimentari privi di tracciabilità inerente la data e il lotto di produzione. Rilevati anche casi di contraffazione di marchi di origine e casi di falso “made in Italy”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400