Lunedì 18 Febbraio 2019 | 02:54

NEWS DALLA SEZIONE

L'elezione
Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente

Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente del circolo Barion

 
L'incidente a Locri
Bari, tifoso esulta per il gol del Bari e precipita nel vuoto: è grave

Locri, tifoso barese esulta dopo il gol di Di Cesare e precipita nel vuoto: grave Vd

 
Da piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
Società
Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

 
L'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
La denuncia sui social
Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

 
Controlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
Running heart
Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la Corsa del cuore

Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la corsa del cuore

 
L'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
Con il sindaco
Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'elezione
Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente

Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente del circolo Barion

 
TarantoSi è impiccato
Taranto, si uccide in carcere 78ene che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

Taranto, si uccide in carcere 78enne che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

 
FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

Fondazione Petruzzelli Carofiglio: «Applicheremo le norme anticorruzione»

Fondazione Petruzzelli Carofiglio: «Applicheremo le norme anticorruzione»
BARI - Il presidente della Fondazione Petruzzelli di Bari, Gianrico Carofiglio, è stato sentito a verbale come testimone in Procura per più di un’ora dal pm Fabio Buquicchio che coordina le indagini su appalti sospetti al teatro. E’ stato lo stesso Carofiglio, di sua iniziativa, a recarsi a Palazzo di Giustizia accompagnato dal sindaco Antonio Decaro per consegnare alla magistratura barese documenti sulle ultime gare espletate nell’ambito dell’attività della Fondazione. La Procura di Bari ha infatti in corso un’inchiesta, affidata agli agenti della Digos, per turbativa d’asta e corruzione.

 Lasciando il Palagiustizia di via Nazariantz, dopo aver incontrato anche il procuratore Giuseppe Volpe, Carofiglio ha annunciato «una ristrutturazione dell’organizzazione interna alla Fondazione anche con l’applicazione, saremmo la prima Fondazione in Italia, delle normative anti corruzione». In particolare, c'è «l'idea di individuare la figura di un soggetto che controlli tutti gli appalti sia dal punto di vista formale che sostanziale. La questione fondamentale - ha spiegato Carofiglio - è rimuovere quelle zone di opacità amministrativa dove si possono annidare anche fenomeni di corruzione».

«Uno dei passaggi dell’opera di legalità interna - ha continuato il presidente della Fondazione Petruzzelli - è quello dell’attivazione di procedimenti disciplinari nei confronti dei soggetti che, di volta in volta, dovessero risultare coinvolti in comportamenti scorretti indipendentemente dall’esistenza o meno di condotte di reato».
 Il primo procedimento disciplinare riguarderà Franco Mele, responsabile luci e fonica del teatro, per il quale è stato già chiesto il rinvio a giudizio per abuso d’ufficio. «Il 12 gennaio in udienza preliminare ci costituiremo parte civile - ha confermato Carofiglio - e un passaggio logico e fisiologico è anche l’attivazione della procedura disciplinare».
 La Fondazione ha inoltre in corso un’indagine interna «i cui esiti - ha detto ancora - saranno presto consegnati alla magistratura barese».
 Intanto stamattina Carofiglio e Decaro hanno consegnato alla Procura due contratti e fatture, documenti sui «bandi relativi alle luci ma anche ad altri bandi che ci sono parsi meritevoli di qualche attenzione». «Come sindaco ho piena fiducia nella Fondazione - ha detto Decaro - anche perchè amministrata da una persona che fino a poco tempo fa era un magistrato antimafia della Procura di Bari. Come ha già detto più volte il presidente Carofiglio chi ha sbagliato pagherà». (ANSA).

«Uno dei passaggi dell’opera di legalità interna - ha continuato il presidente della Fondazione Petruzzelli - è quello dell’attivazione di procedimenti disciplinari nei confronti dei soggetti che, di volta in volta, dovessero risultare coinvolti in comportamenti scorretti indipendentemente dall’esistenza o meno di condotte di reato».

 Il primo procedimento disciplinare riguarderà Franco Mele, responsabile luci e fonica del teatro, per il quale è stato già chiesto il rinvio a giudizio per abuso d’ufficio. «Il 12 gennaio in udienza preliminare ci costituiremo parte civile - ha confermato Carofiglio - e un passaggio logico e fisiologico è anche l’attivazione della procedura disciplinare».

 La Fondazione ha inoltre in corso un’indagine interna «i cui esiti - ha detto ancora - saranno presto consegnati alla magistratura barese».

Intanto stamattina Carofiglio e Decaro hanno consegnato alla Procura due contratti e fatture, documenti sui «bandi relativi alle luci ma anche ad altri bandi che ci sono parsi meritevoli di qualche attenzione». «Come sindaco ho piena fiducia nella Fondazione - ha detto Decaro - anche perchè amministrata da una persona che fino a poco tempo fa era un magistrato antimafia della Procura di Bari. Come ha già detto più volte il presidente Carofiglio chi ha sbagliato pagherà».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400