Lunedì 21 Gennaio 2019 | 22:54

NEWS DALLA SEZIONE

Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 
La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 

Omicidio Midio a Bari si è costituito il 24enne ritenuto l'esecutore

Omicidio Midio a Bari si è costituito il 24enne ritenuto l'esecutore
BARI  – Si è costituito questa sera in Procura a Bari il 24enne Danilo Siciliani, ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio di Cristian Midio, il 21enne ammazzato il 3 novembre scorso in via Giulio Petroni con colpi di arma da fuoco. Siciliani era latitante da sabato scorso.

Era latitante da sabato scorso quando sono stati eseguiti i fermi nei confronti degli altri due presunti responsabili del delitto, il pluripregiudicato Giuseppe Simeone che avrebbe ordinato l’assassinio e fornito l’arma ai sicari e Nicola Angiola, che avrebbe guidato la moto che ha condotto i due killer sul luogo dell’omicidio. A far fuoco sarebbe stato Siciliani.

La ricostruzione dei fatti è stata fornita dagli altri due indagati, i quali dopo l’arresto in flagranza per detenzione di armi hanno confessato l’omicidio e si sono poi pentiti. Sulle tracce del 24enne erano da giorni gli investigatori del Gico della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile di Bari, coordinati dai pm Roberto Rossi della Dda e Giuseppe Dentamaro. Siciliani si è presentato in serata in Procura accompagnato da un avvocato. Lì gli è stato notificato il decreto di fermo per omicidi volontario premeditato con l’aggravante del metodo mafioso ed è stato condotto in carcere, dove sarà sottoposto nei prossimi giorni a interrogatorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400