Giovedì 24 Gennaio 2019 | 03:45

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

 
Il meeting
Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 

In giro armati Presi in due da Cc a Bari

In giro armati Presi in due da Cc a Bari
BARI - Armati di pistola con colpo in canna, non si fermano all’alt e ingaggiano un pericoloso inseguimento con i Carabinieri, ma poi sono costretti alla resa. È accaduto nella tarda serata di ieri, nel quartiere Poggiofranco di Bari, dove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato due pregiudicati di 41 e 21 anni, del quartiere Carrassi, accusati di porto e detenzione abusiva di armi clandestine e munizioni, nonché resistenza a pubblico ufficiale.
Una telefonata giunta al 112, che segnalava una rapina consumata in un bar di viale Papa Pio XII, ha fatto piombare sul posto una “gazzella” dell’Arma. Lungo il tragitto, nella piazzetta dei Papi, l’attenzione dei Carabinieri, di passaggio in quella zona poiché poco distante dal luogo della rapina, è stata attirata dalla presenza di due individui, fermi e in sella ad uno scooter, i quali, udite le sirene, si sono improvvisamente dati alla fuga. Si è dato così vita ad un pericoloso inseguimento, sebbene la pattuglia avesse più volte intimato l’alt ai fuggitivi.
Ormai avvertito il fiato sul collo, i due hanno abbandonato la moto ed hanno proseguito la fuga a piedi. Ma sono stati catturati poco dopo in via Lioce grazie anche all'arrivo dei rinforzi.
Dopo un controllo, è stata recuperata addosso a uno dei due  una pistola semiautomatica Beretta Target, cal. 22, con colpo in canna, quindi pronta a far fuoco, e altre 9 cartucce nel serbatoio.
Sono in corso accertamenti tecnico-balistici da parte dei Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche, sulla pistola con matricola abrasa sequestrata, al fine di accertare l’eventuale coinvolgimento della stessa in recenti fatti di sangue avvenuti in città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400