Domenica 26 Maggio 2019 | 15:34

NEWS DALLA SEZIONE

Curiosità
Bari, «le donne ora non possono entrare»: code e proteste in un seggio

Bari, «Le donne per ora devono aspettare»: code e proteste in un seggio

 
Ricerca
Fisica, i ricercatori dell’Università di Bari tornano al Polo Nord

Fisica, i ricercatori dell’Università di Bari tornano al Polo Nord

 
L'inchiesta
Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

 
Verso il voto
Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

 
Verso il voto
Comunali Bari, Melini: «Più bel regalo? Donarmi alla città»

Comunali Bari, Melini: «Più bel regalo? Donarmi alla città»

 
Verso il voto
Comunali, Pani (M5s): «Voglio amministrare Bari ripartendo dai cittadini»

Comunali, Pani (M5s): «Voglio amministrare Bari ripartendo dai cittadini»

 
A San Girolamo
Bari, l'arrivo della Vlora raccontato con una scultura in alfabeto morse

Bari, l'arrivo della Vlora raccontato con una scultura in alfabeto morse

 
Dopo il comizio
Bari, il pm: «Striscioni contro Salvini? No offese, ma critica politica»

Bari, «Striscioni contro Salvini? Non sono offese»: così il pm boccia il sequestro

 
Nel quartiere Libertà
Bari, a 15 e 16 anni assaltano un market con coltello: arrestati

Bari, a 15 e 16 anni assaltano un market con coltello: arrestati

 
Nel barese
Castellana, trasporta studenti in pulmino abusivamente: sanzionato

Castellana, trasporta studenti in pulmino abusivamente: sanzionato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BariCuriosità
Bari, «le donne ora non possono entrare»: code e proteste in un seggio

Bari, «Le donne per ora devono aspettare»: code e proteste in un seggio

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
LecceL'inchiesta
Lecce, assenteismo a Comune e Lupiae: 17 sotto accusa

Lecce, assenteismo a Comune e Lupiae: 17 sotto accusa

 
TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

Contraffazione: sequestro per 1 mln a pregiudicato

Contraffazione: sequestro per 1 mln a pregiudicato
MOLFETTA  – Beni mobili e immobili (moto, auto, conti correnti e l’intero compendio aziendale di una ditta che commercia in abbigliamento), per un valore di circa un milione di euro, riconducibili ad un pregiudicato di 60 anni domiciliato a Molfetta e nativo di Bitonto (Bari), sono stati sequestrati ai fini della confisca dai finanzieri della Tenenza di Molfetta a conclusione di indagini patrimoniali, coordinate dalla Procura della Repubblica di Bari, su provvedimento emesso Tribunale.

Il sessantenne, già condannato in via definitiva per ricettazione e contraffazione per fatti commessi fra il 2007 e il 2008, risulta coinvolto in diversi procedimenti penali pendenti presso la Procura della Repubblica di Trani per lo stesso tipo di reati, che sarebbero stati perpetrati a Molfetta.

L'ultima vicenda giudiziaria pendente è quella che il 12 giugno 2013 portò al sequestro di migliaia di capi contraffatti di note griffe nazionali ed estere da parte delle Fiamme gialle. La merce era stipata in un box, adibito a vera e propria 'boutiquè con tanto di specchio per la prova dei capi fasulli, adiacente al negozio ubicato in una zona 'in' di Molfetta dove, ufficialmente, il pregiudicato esercitava il commercio al dettaglio di abiti firmati.

Inoltre il pregiudicato avrebbe avuto un tenore di vita sproporzionato rispetto al reddito dichiarato. Pur risultando vivere con 600 euro circa al mese, in realtà tra il 1997 e il 2014 avrebbe acquistato e rivenduto una ventina di veicoli, anche di grossa cilindrata, iniziando nel 2003 a commerciare in abbigliamento nonostante avesse subito grosse perdite da una precedente attività imprenditoriale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400