Lunedì 21 Gennaio 2019 | 06:59

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Contraffazione: sequestro per 1 mln a pregiudicato

Contraffazione: sequestro per 1 mln a pregiudicato
MOLFETTA  – Beni mobili e immobili (moto, auto, conti correnti e l’intero compendio aziendale di una ditta che commercia in abbigliamento), per un valore di circa un milione di euro, riconducibili ad un pregiudicato di 60 anni domiciliato a Molfetta e nativo di Bitonto (Bari), sono stati sequestrati ai fini della confisca dai finanzieri della Tenenza di Molfetta a conclusione di indagini patrimoniali, coordinate dalla Procura della Repubblica di Bari, su provvedimento emesso Tribunale.

Il sessantenne, già condannato in via definitiva per ricettazione e contraffazione per fatti commessi fra il 2007 e il 2008, risulta coinvolto in diversi procedimenti penali pendenti presso la Procura della Repubblica di Trani per lo stesso tipo di reati, che sarebbero stati perpetrati a Molfetta.

L'ultima vicenda giudiziaria pendente è quella che il 12 giugno 2013 portò al sequestro di migliaia di capi contraffatti di note griffe nazionali ed estere da parte delle Fiamme gialle. La merce era stipata in un box, adibito a vera e propria 'boutiquè con tanto di specchio per la prova dei capi fasulli, adiacente al negozio ubicato in una zona 'in' di Molfetta dove, ufficialmente, il pregiudicato esercitava il commercio al dettaglio di abiti firmati.

Inoltre il pregiudicato avrebbe avuto un tenore di vita sproporzionato rispetto al reddito dichiarato. Pur risultando vivere con 600 euro circa al mese, in realtà tra il 1997 e il 2014 avrebbe acquistato e rivenduto una ventina di veicoli, anche di grossa cilindrata, iniziando nel 2003 a commerciare in abbigliamento nonostante avesse subito grosse perdite da una precedente attività imprenditoriale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400