Martedì 23 Luglio 2019 | 21:55

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento in piazza
«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

 
La data
Palagiustizia Bari, Decaro: «Il 30 luglio ci sarà la firma del protocollo d'intesa»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Il 30 luglio ci sarà la firma del protocollo d'intesa»

 
dal 20 al 28 luglio
Alberobello Light Festival, il videmapping dal gusto rock su trulli e basilica

Alberobello Light Festival, il videmapping dal gusto rock su trulli e basilica

 
Il video
Corato, la calciatrice azzurra Bonansea testimonial della pasta pugliese

Corato, la calciatrice azzurra Bonansea testimonial della pasta pugliese

 
L?interrogatorio
Furbetti in ospedale Monopoli: 2 medici su 17 rispondono al gip

Furbetti in ospedale Monopoli: 2 medici su 17 rispondono al gip. Sospesi da Ordine dei medici. Ministro Grillo: «Che serva da lezione»

 
La ricerca
Spiagge in Puglia sempre più erose, un progetto del Politecnico per salvarle

Spiagge in Puglia sempre più erose, un progetto del Politecnico di Bari per salvarle

 
è la quarta in città
Bari, inaugurata la Casa dell'acqua in piazza Chiurlia

Bari, inaugurata la Casa dell'acqua in piazza Chiurlia

 
A Polignano a mare
Meraviglioso Modugno: a Polignano la serata evento con Tatangelo, Barbarossa, Giordana Angi, Alberto Urso

Meraviglioso Modugno: a Polignano serata evento con Tatangelo, Barbarossa, Angi, Urso

 
Nel Barese
Sannicandro, allaccio abusivo alla rete elettrica per illuminare serra di marijuana: coppia arrestata

Sannicandro, serra di marijuana in casa: coppia arrestata

 
Nel Barese
Monopoli. usuraio «di professione» arrestato dai cc: minacce e botte a chi non restituiva soldi

Monopoli, usuraio arrestato dai cc: minacce e botte a chi non restituiva soldi

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
"Bari, campionato complicatoI tifosi faranno la differenza"

«Bari, campionato complicato. I tifosi faranno la differenza»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Torre dell'Orso
Dieci persone intossicate in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

Dieci intossicati in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

 
GdM.TVL'evento in piazza
«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

 
FoggiaIl caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
TarantoNel Tarantino
Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

 
PotenzaIn frazione Ciccolecchia
Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

 
MateraLa decisione
Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 

i più letti

Bari, festa troppo sobria «Minacciato il parroco»

Bari, festa troppo sobria «Minacciato il parroco»
FRANCESCO PETRUZZELLI
BARI - Un’intera comunità ne parla: «Il nostro parroco è stato minacciato di morte». Il diretto interessato però smentisce: «Nulla di tutto questo». Ma gli elementi per un caso che farà discutere ci sono tutti: da un lato lui, don Mimmo Chiarantoni, dall’altro i suoi detrattori che non avrebbero per nulla gradito la nuova impostazione low cost data dal comitato organizzatore alla festa patronale di Carbonara. Almeno nella parte meno liturgica. Meno luminarie, niente fuochi d’artificio e cassa armonica assente.

E così all’ombra della statua in processione di San Michele scoppia il putiferio. Si tinge di giallo il consueto appuntamento religioso con presunte minacce di morte al parroco della chiesa matrice Santa Maria della Fonte. Tutto nasce dalla denuncia choc su Facebook di un cittadino che in pochi minuti fa il giro dei social mandando in apprensione l’intera ex frazione: «Un uomo è stato minacciato di morte e diffamato a Carbonara a causa della festa patronale. Quest’uomo, Don Mimmo Chiarantoni, ha denunciato i suoi aggressori. Sono indignato e questa volta non resterò in silenzio. Io sto con don Mimmo. Minacciate anche me». E contattato telefonicamente aggiunge: «Ho la certezza di quello che ho scritto, ma non posso dire di più».

Il caso in poche ore si arricchisce di altri particolari. E c’è chi giura di aver visto stazionare in pianta stabile attorno alla chiesa una pattuglia della polizia. Una circostanza per molti alquanto insolita e mai verificatasi prima durante le passate edizioni della festa patronale. In realtà la pattuglia, secondo fonti della Questura, era lì ma solo per un normale servizio di ordine pubblico e di prevenzione.

Qualcuno azzarda anche possibili rivalità di quartiere e l’infiltrazione dei clan nello svolgimento della processione, ma don Mimmo taglia corto: «Assolutamente nessuna minaccia, qui a Carbonara il legame tra religiosità popolare e criminalità non c’è. Ci sono state solo un po’ di polemiche per la decisione del comitato di destinare i soldi al concerto di Paolo Belli in piazza e meno alle luminarie. Una scelta che alla fine si è rilevata commercialmente vincente».

Don Mimmo anni fa fu tra i firmatari di un documento di diverse parrocchie italiane, «Meno fuochi d’artificio, più compassione», con il quale si lanciava l’appello a feste patronali più sobrie. Inoltre è anche conosciuto per il suo impegno sui temi della legalità. «La festa di settembre - spiega - l’abbiamo dedicata alle nostre due vittime innocenti di mafia, Gaetano Marchitelli e Giuseppe Mizzi».

Getta acqua sul fuoco anche il presidente del IV Municipio Nicola Acquaviva: «Si è trattato solo di una polemica sulle diverse visioni della festa, tra chi è legato alle vecchie tradizioni e chi invece preferisce i cambiamenti». E oggi a Carbonara, coincidenza della sorte, dopo questo caso arriva la carovana antimafia di Libera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie