Mercoledì 26 Giugno 2019 | 08:47

NEWS DALLA SEZIONE

La cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
La novità
Gravina, ecco la prima bottiglia di vino intelligente che "parla"

Arriva dalla Puglia la prima bottiglia di vino intelligente che "parla"

 
Il caso
Terlizzi, tenta furto durante pausa pranzo del titolare: arrestato 45enne

Terlizzi, tenta furto durante pausa pranzo del titolare: arrestato 45enne

 
L'incidente
Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

 
La grande via dell'acqua
Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

 
Storia a lieto fine
Terlizzi, cucciolo salvato dai vvff: il video condiviso anche da Salvini

Terlizzi, cucciolo salvato dai vvff: il video condiviso anche da Salvini

 
Il saluto
Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

 
Il caso
Polignano, pesce scaduto: chef e staff di Grotta Palazzese si scusano

Polignano, multa a Grotta Palazzese le scuse dello chef: errore sull'etichetta

 
Il messaggio
Sindaco di Mola minacciato di morte su Fb: «Non mi farò condizionare»

Sindaco di Mola minacciato di morte su Fb: «Non mi farò condizionare». La solidarietà di Decaro

 
Nella notte
Detenuto tenta di evadere da Policlinico di Bari: bloccato

Detenuto tenta di evadere da Policlinico di Bari: bloccato

 
Nel Barese
Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
TarantoIl branco
Taranto, presi 9 di altro baby branco: strappati i denti a un disabile 53enne

Manduria, pestato a morte, altri 9 arresti (8 minori) e nuovo caso: strappati i denti a disabile 53enne

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

Conflitto di interessi salta nomina Grassi a PugliaPromozione

Conflitto di interessi salta nomina Grassi a PugliaPromozione
BARI - I nuovi direttori di dipartimento saranno operativi dalla prossima settimana, non appena firmati i contratti. La giunta regionale ieri ha dato l’ok alle nomine dei 6 supermanager, del nuovo segretario della presidenza e del dirigente della sezione Antimafia sociale, ma non ha potuto procedere alla nomina di Carmelo Grassi a commissario di Pugliapromozione: il fatto che Grassi, attuale presidente del Teatro Pubblico Pugliese, abbia ricevuto contributi dalla Regione, potrebbe metterlo in posizione di inconferibilità per via della legge Severino.Grassi, come ha raccontato la «Gazzetta» spiegando il problema del conflitto di interessi, è titolare di un cinema a Ostuni e per questo ha ricevuto contributi dalla Regione. L’interessato, a quanto pare, aveva assicurato i vertici della presidenza che il cinema in questione era intestato alla moglie. Ma dopo aver letto il giornale, il capo di gabinetto di Michele Emiliano, Claudio Stefanazzi, ha disposto uno specifico approfondimento chiedendo il parere del responsabile Anticorruzione. Il decreto legislativo 39/2013, al comma 1 dell’articolo 4 prevede il divieto di affidare incarichi dirigenziali in società controllate, partecipate o comunque finanziate a chi ha «svolto in proprio attività professionali, se queste sono regolate, finanziate o comunque retribuite dall'amministrazione o ente che conferisce l'incarico».

Quello dell’inconferibilità è un problema serio, perché in caso di nomine sbagliate l’ente rischia il commissariamento. È già successo, ad esempio, in Calabria: per un dirigente in posizione irregolare rispetto al decreto Anticorruzione, l’Anac ha vietato alla Regione di fare nomine per tre mesi. Un rischio che Emiliano vuole evitare ad ogni costo: è per questo che due settimane fa i curriculum dei direttori prescelti sono stati mandati a Raffaele Cantone, per chiedere un parere che poi Anac non ha nemmeno espresso.

I sei nuovi direttori di dipartimento, come noto, sono Giovanni Gorgoni (Sanità), Paolo Verri (Cultura e Turismo), Domenico Laforgia (Sviluppo economico), Gianluca Nardone (Agricoltura e Ambiente), Lino Albanese (Bilancio e Personale), Barbara Valenzano (Lavori pubblici e Territorio). Il segretario generale della presidenza sarà Roberto Venneri, mentre alla Antimafia sociale va Stefano Fumarulo. L’altra novità di ieri è che Gabriele Pagliardini, direttore uscente dell’area Agricoltura, resterà in Regione fino al 31 dicembre: la giunta gli ha infatti prorogato l’incarico come Autorità di gestione del programma di sviluppo rurale. Un adempimento tecnico - spiegano fonti della presidenza - per consentire l’approvazione del nuovo Psr 2014-2020: è stato l’assessore Leo Di Gioia a chiedere che il direttore uscente rimanesse per il tempo necessario a completare il lavoro di istruttoria sul quale ha messo la firma. In questi due mesi, dunque, all’Agricoltura ci sarà una coabitazione dei due dirigenti.

Ma la riorganizzazione non è finita. Emiliano, infatti, vuole mettere mano al sistema delle agenzie e delle partecipate con accorpamenti omogenei per settore: un modo per ottenere risparmi, ma anche per aumentare il controllo su ciò che avviene alla periferia dell’amministrazione. Si legge così l’iniziativa del commissariamento di Pugliapromozione, che serviva anche per fare in modo che Grassi lasciasse libera la presidenza del Tpp (dove andrà Paolo Ponzio, un fedelissimo di Emiliano). A questo punto, per evitare ulteriori problemi, come commissari nelle agenzie potrebbero essere nominati dirigenti regionali. [m.scagl.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie