Sabato 19 Gennaio 2019 | 06:56

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 

Fi: la Ue valuti la modifica corridoio Baltico-Adriatico

Fi: la Ue valuti la modifica corridoio Baltico-Adriatico
 BARI – "Chiedere l’intervento della delegazione di Forza Italia nel PPE del Parlamento europeo, poichè riteniamo che la proposta di strategia della regione Adriatica e Ionica attuale sia carente di un richiamo alla UE a favore degli interessi generali del nostro Paese ed in particolare della regione Puglia".

Lo hanno dichiarato oggi il coordinatore regionale di Forza Italia, Luigi Vitali, e il membro titolare del Comitato delle Regioni a Bruxelles, Mauro D’Attis, ricordando che "il 26 ottobre prossimo l’assemblea plenaria del Parlamento Europeo approverà, in lettura unica, la relazione di iniziativa su 'Una strategia dell’UE per la regione adriatica e ionicà, il cui relatore è Ivan Jakovcic.

"La bozza depositata dal relatore – ha aggiunto Vitali - nella parte relativa al pilastro 'collegare la Regionè, al paragrafo 17 pone l’accento sull'importanza di collegare le rotte dei trasporti marittimi e i porti con altre aree dell’Europa; nonchè sulla rilevanza delle interconnessioni con i corridoi TEN-T".

"Tra i corridoi della rete TEN-T che interessano l’Italia – ha sottolineato – c'è il corridoio Baltico-Adriatico che collega Vienna a Ravenna, mettendo in rete i porti di Trieste, Venezia e Ravenna stessa. Dal riconoscimento dei corridoi -conclude Vitali- passa la priorità anche dei finanziamenti europei ai territori".

"A nostro parere –  ha proseguito D’Attis -poichè la relazione tratta la definizione delle linee strategiche della regione Adriatica e Ionica, essa non deve omettere di richiamare la Unione Europea alla modifica del corridoio Baltico-Adriatico con il completamento da Ravenna ad Ancona-Pescara-Termoli-Foggia-Bari-Brindisi".

Per questo, ha concluso, "chiediamo ai nostri rappresentanti nel gruppo del PPE di intervenire affinchè il testo della strategia in definizione contempli il richiamo alla UE a modificare il corridoio Baltico-Adriatico completandolo da Ravenna a Ancona-Pescara-Termoli-Foggia-Bari-Brindisi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400