Domenica 20 Gennaio 2019 | 11:47

NEWS DALLA SEZIONE

Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Bari, Teatro Margherita «riaperto entro tre anni»

Bari, Teatro Margherita «riaperto entro tre anni»
BARI - "Entro tre anni il Teatro Margherita sarà riaperto al pubblico, uno spazio internazionale che potrà ospitare anche concerti per oltre 600 spettatori, inserito in un polo multiculturale": lo ha detto l'assessore alla cultura del Comune di Bari, Silvio Maselli, intervenendo stamattina alla presentazione della rassegna 'Time Zones' dedicata alle musiche possibili. "Dopo anni bui - ha detto Maselli - stiamo lavorando per consegnare ai baresi una città più colta, con passioni, anche all'insegna della buona musica".

"A Bari succedono eventi da metropoli - ha continuato - non dobbiamo lamentarci, né accontentarci di un pareggio in cui nessuno ha meriti, né torti. Dobbiamo vincere perché abbiamo delle eccellenze". "Sono soddisfatto di avere collaboratori come voi - ha concluso - che hanno competenze ma anche pensieri in grado di tradursi in politica, progettualità, crescita. La classe intellettuale è tale se dà alla comunità la direzione guida, senza classe intellettuale la comunità muore".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400