Lunedì 21 Gennaio 2019 | 02:06

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

La cooperativa non paga stipendio alla mamma lui porta via i pc: in manette

La cooperativa non paga stipendio alla mamma lui porta via i pc: in manette
BARI - Per compensare il mancato pagamento delle spettanze dovute alla madre per un lavoro svolto pre una cooperativa, un giovane del rione Libertà ha pensato bene di impossessesarsi di due pc dopo aver ricevuto l'ennesimo «niet» alla richiesta di liquidazione. In manette con l'accusa di rapina ed estorsione, è finito un giovane di 28 anni.
Teatro dell'episodio,  la sede amministrativa di una società cooperativa che si occupa dell’inserimento nel mondo del lavoro di persone con svantaggio psichiatrico, nel rione Picone. Il giovane, recatosi poco prima presso la sede della società, con tono minaccioso, aveva preteso dalle due impiegate presenti, il pagamento delle spettanze dovute al lavoro svolto dalla madre, sino ad allora non ancora retribuita. Essendo le dipendenti impossibilitate a garantirgli quanto richiesto (visto che anche gli altri lavoratori aspettavano il pagamento del dovuto) il giovane è passato alle vie di fatto, danneggiando prima la vetrata della porta d’ingresso della società, quindi s’impossessava di due pc portatili, sradicandoli dalle postazioni in cui erano installati, portandoseli via.
Il tempestivo intervento di una pattuglia dell’Arma, fatta convergere in quel luogo dalla centrale operativa di Bari, dopo una segnalazione giunta al numero di emergenza 112, ha permesso di bloccare il giovane e di recuperare la refurtiva, rinvenuta all’interno del cofano della vettura in suo possesso e parcheggiata lì davanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400