Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 17:12

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

Immigrati, a Bari la marcia a piedi scalzi. Anche Decaro

Immigrati, a Bari la marcia a piedi scalzi. Anche Decaro

BARI - Hanno marciato scalzi anche a Bari cittadini e rappresentanti delle istituzioni che hanno raccolto l'appello, lanciato a Venezia durante la Mostra internazionale di arte cinematografica da artisti ed esponenti del mondo dello spettacolo, a esprimere solidarietà ai migranti che "hanno bisogno di mettere il proprio corpo in pericolo per poter sperare di vivere o di sopravvivere". E così, in contemporanea con la manifestazione di Venezia, anche nel capoluogo pugliese un centinaio di persone ha partecipato alla marcia degli uomini e delle donne scalzi, per le vie del centro città. Tra loro, anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro.

Coordinata dalla Cgil e dal Comune di Bari, la marcia è partita dal centro storico e si è conclusa in una piazza punto di ritrovo dei migranti. Alla testa del corteo, guidato dal sindaco Antonio Decaro e dal segretario cittadino della Cgil, Pino Gesmundo, una bandiera della pace. 

Per Decaro, che nei giorni scorsi ha lanciato un progetto di integrazione, proponendo ai migranti di collaborare con i cittadini in lavori di pubblica utilità, è stata "una manifestazione semplice: abbiamo testimoniato la nostra solidarietà nei confronti di tutte le persone che, per svariati motivi nella loro vita, si sono messe in marcia verso un altro posto in cerca di un futuro migliore".

"Bari – ha ricordato – è stata una delle prime città ad accogliere i migranti e ad accogliere l’appello lanciato a Venezia". Anche Gesmundo ha sottolineato che "Bari è sensibilissima al tema della solidarietà. E la Cgil è in campo da sempre con iniziative concrete affermando il valore delle diversità e difendendo i più deboli". "Bari – ha concluso- ha risposto nei fatti, accogliendo da sempre i migranti senza mai dare esempi di discriminazione e razzismo".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400