Giovedì 24 Gennaio 2019 | 00:59

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

 
Il meeting
Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 

Bitonto, nuovi spari si fronteggiano due clan rivali

BITONTO - Una seconda sparatoria si è consumata a Bitonto, in provincia di Bari, in appena 24 ore. Oggi pomeriggio, due persone a bordo di una moto hanno raggiunto una zona centrale e molto frequentata della città, in via Messeni e hanno esploso cinque colpi di pistola contro un furgone bianco.

Come già accaduto lunedì mattina, fortunatamente non ci sono stati feriti. L’agguato potrebbe essere la risposta alla sparatoria avvenuta ieri mattina. A terrorizzare i bitontini sono i due clan che si stanno contendendo i traffici illeciti: i Cassano e i Conte.

L'agguato di ieri e quello di oggi sono avvenuti a pochi isolati di distanza l’uno dall’altro. La polizia è a lavoro per recuperare le immagini delle telecamere della zona. Sul posto sono giunti anche gli uomini della scientifica. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400