Venerdì 18 Gennaio 2019 | 14:46

NEWS DALLA SEZIONE

L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 

Tra lupi e cinghiali è allarme sulla Murgia Sos da agricoltori lucani «invasi»

Tra lupi e cinghiali è allarme sulla Murgia Sos da agricoltori lucani «invasi»
di MICHELE PALUMBO

ANDRIA - Francesco Martiradonna, il responsabile delle Guardie ecologiche ambientali della Organizzazione Verde naturalista federiciana (Protezione civile) di Andria, ha (ri)lanciato l’allarme: “Sul - la Murgia ci sono branchi di cinghiali e di lupi. La situazione va monitorata e tenuta sotto controllo affinché non si verifichino problemi”.
Problemi, in realtà, che secondo quanto raccontato proprio da Martiradonna, già ci sono. “La famiglia Magno della masseria Pozzacchera – ha spiegato il responsabile dell’Organizzazione Verde – ci ha contattato in quanto gli animali della masseria sono stati nuovamente attaccati dai lupi. Nuovamente in quanto in precedenza un branco di lupi aveva una volta assalito alcune pecore del gregge e u n’altra volta aveva attaccato due pony, madre e figlio”.

Martiradonna ha proseguito il racconto di quello che è avvenuto alla masseria Pozzacchera: “Questa volta, invece, i lupi hanno attacco un’asina ed un puledro di asino. Differenti le modalità dell’assalto. L’asina è stata attaccata nei pressi della masseria, sino a quando non è caduta a terra e ne è poi rimasta la carcassa. Il puledro di asino, invece, è stato inseguito dai lupi facendo prendere all’animale una direzione ben precisa. E’ la tattica che i lupi utilizzano per far giungere la preda nei pressi dove sono i loro cuccioli. E’ evidente che bisogna porre attenzione a questa situazione soprattutto a tutela di chi, come nella masseria Pozzacchera, ha animali che liberamente pascolano nell’aia”.

Martiradonna ha poi (ri)sollevato un’altra questione. Quella dei cinghiali: “Branchi di cinghiali si muovono sulla Murgia e questo può far nascere problemi anche agli automobilisti. Ne abbiamo avvistato uno particolarmente numeroso ed aggressivo nella zona di Finizio. Riteniamo che la Murgia debba essere controllata e monitorata soprattutto perché molte zone fanno parte del Parco nazionale del territorio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400