Venerdì 22 Febbraio 2019 | 14:10

NEWS DALLA SEZIONE

Salute femminile
Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

 
Tecnologia
È Turi la città con la differenziata più «smart» di Puglia: schizza all'82,32%

È Turi la città con la differenziata più «smart» di Puglia: schizza all'82,32%

 
Dopo il comizio di martedì
Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci: «Ci ha offeso»

Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci:
«Ha offeso noi e Giacomo»

 
il fenomeno
Bari, reddito di cittadinanza: caos e disinformazione

Bari, reddito di cittadinanza: caos e disinformazione

 
Ambiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
I fatti nel 2017
Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

 
Premiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
L'iniziativa
Sconti di 250 euro per chi compra una bici: incentivi a Bari

Sconti di 250 euro per chi compra una bici: incentivi a Bari

 
Operazione dei cc
Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIn vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
HomeSalute femminile
Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

 
TarantoL'arresto
Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Bari, consiglieri comunali «Imbavagliano la politica no al gettone di presenza»

Bari, consiglieri comunali «Imbavagliano la politica no al gettone di presenza»
BARI – I consiglieri comunali di opposizione al consiglio comunale di Bari hanno comunicato di rinunciare al gettone di presenza per la seduta monotematica sul futuro della Fiera del Levante svoltasi il 4 agosto scorso. Lo rendono noto con un comunicato i consiglieri Di Paola, Melini, Finocchio, Picaro, Romito, Carrieri, Ranieri, Melchiorre, Mangano e Carella.
La seduta, convocata su richiesta delle stesse opposizioni, "è stata troncata nel dibattito d’aula - è scritto in una nota - da una pregiudiziale chiesta dal capogruppo del Pd. In questa maniera si è impedito al consiglio di dibattere e confrontarsi sulla concessione di parte della Fiera ai privati, cosiddetta privatizzazione delle parti fieristiche, e della restante quota di immobili ancora in capo all’ente partecipato per il 33% dal Comune di Bari".

Per i consiglieri di opposizione si è trattato di "imbavagliamento della politica, che si è tristemente e drasticamente ripetuto in occasione della monotematica richiesta per discutere dell’Amtab. Il sindaco Decaro ha deciso di evitare il confronto, così da evitare la presa d’atto del fallimento amministrativo suo e del predecessore Michele Emiliano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400