Martedì 19 Febbraio 2019 | 20:42

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

 
Rapina aggravata
Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

 
L'allarme
Siringhe in centro e al parco: è emergenza eroina a Bari

Siringhe in centro e al parco: è emergenza eroina a Bari

 
In programma giovedì 21
Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

 
La lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
La rabbia del sindaco
Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

 
L'evento
Franco Pepe, il miglior pizzaiolo al mondo, porta la pizza fritta dolce a Conversano

Franco Pepe, il miglior pizzaiolo al mondo, porta la pizza fritta dolce a Conversano

 
Truffa
Bari, si fingeva geometra del Comune e derubava gli anziani: arrestato

Bari, si fingeva geometra del Comune e derubava gli anziani: arrestato

 
Alla facoltà di giurisprudenza
Bari, «Sexy avances dal professore»: per la Procura il caso è chiuso

Bari, «Sexy avances dal prof»: per la Procura il caso è chiuso

 
Ambiente ferito
Bari, mattanza di tartarughe marine: decapitate per superstizione

Bari, mattanza di tartarughe marine: decapitate per superstizione

 
I retroscena
Bari, lo spacciatore di Madonnella ucciso per un affare sbagliato

Bari, lo spacciatore di Madonnella ucciso per un affare sbagliato

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

Morì dopo un incidente chiesto il processo per automobilista e medico

Morì dopo un incidente chiesto il processo per automobilista e medico
BARI – Morì dieci giorni dopo un incidente stradale. La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per l'uomo che era alla guida dell’auto su cui viaggiava la vittima e che causò lo schianto, e per il medico che la ebbe in cura nell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti. I due rispondono di cooperazione colposa in omicidio.

Stando alla ricostruzione fatta dal pm Fabio Buquicchio, che ha coordinato le indagini, la vittima, Vito Domenico Dell’Aera, viaggiava sul sedile passeggero anteriore di una Ford Mondeo guidata da Oronzo Giannuzzi, di 49 anni. Ad alta velocità e senza fermarsi allo stop, il guidatore avrebbe perso il controllo dell’auto sbandando e finendo su un muro di cemento. Nello schianto Dell’Aera riportò una politrauma toracico-addominale e fratture multiple sul tronco e gli arti inferiori.   In ospedale il medico pneumologo Silvio Orlando che lo ebbe in cura gli avrebbe causato, secondo l’accusa, una grave perforazione polmonare con l’introduzione di un drenaggio pleurico che sarebbe stata diagnosticata troppo tardi. La successiva rimozione del drenaggio avrebbe ulteriormente aggravato le condizioni del paziente provocando un "un nuovo e ben più grave pneumotorace" e causando così la morte dell’uomo dieci giorni dopo l’incidente, il 30 settembre 2014.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400