Venerdì 18 Gennaio 2019 | 15:38

NEWS DALLA SEZIONE

Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 

Escort, a Lecce processo a ex procuratore Bari Laudati La difesa di Laudati: siamo fiduciosi

Escort, a Lecce processo a ex procuratore Bari Laudati La difesa di Laudati: siamo fiduciosi
LECCE – Resterà a Lecce il processo a carico di Antonio Laudati, l’ex procuratore di Bari ora in servizio come sostituto alla Procura nazionale antimafia, accusato di favoreggiamento personale e abuso d’ufficio per avere rallentato l'inchiesta della procura barese sulle escort portate nella residenza dell’allora premier Silvio Berlusconi dall’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini.

La decisione è stata presa con ordinanza dal collegio presieduto dal giudice Roberto Tanisi, ed è stata letta oggi in aula nell’udienza del processo a carico dell’ex procuratore. La richiesta di spostare il processo era stata fatta dalla difesa di Laudati, secondo cui è il Tribunale di Perugia ad avere competenza esclusiva a decidere sui magistrati in servizio alla Procura nazionale antimafia.

Laudati ha preso servizio all’antimafia quando era già in corso il dibattimento di Lecce a suo carico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400