Sabato 19 Gennaio 2019 | 14:31

NEWS DALLA SEZIONE

Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 

Rapina un supermercato è incastrato da tv e dna

Rapina un supermercato è incastrato da tv e dna
BARI – Accusato di aver compiuto, insieme con due complici non ancora identificati, una rapina in un supermercato, Domenico Perdonò, di 22 anni, è stato arrestato dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del gip del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura. Il giovane risponde anche di ricettazione e lesioni perchè uno dei tre banditi – come ben immortalato da un filmato – colpì con un pugno un cassiere del supermercato Convì di Foggia, assaltato il 7 dicembre 2013. Dopo essersi impossessati dei due registratori di cassa, con circa 1700 euro, i tre fuggirono su un’autovettura Fiat Punto.

I carabinieri riuscirono a trovare poco dopo l’autovettura con all’interno i tre passamontagna, i vestiti indossati, un coltello da cucina e i due registratori. Le analisi fatte dal Ris hanno consentito di identificare Perdonò grazie al Dna estrapolato dal sudore di alcuni indumenti. L’esame del video, inoltre, ha stabilito che fu lui a colpire il dipendente dell’esercizio.
Perdonò era già stato destinatario, lo scorso 9 febbraio, di un altro provvedimento d’arresto perchè ritenuto responsabile di una rapina commessa lo stesso giorno a Castelluccio dei Sauri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400