Lunedì 21 Gennaio 2019 | 11:29

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 
La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Università: docente interdetta altri sette indagati a Bari

Università: docente interdetta altri sette indagati a Bari
 BARI – La misura cautelare personale della sospensione dall’esercizio della professione di docente universitario per 12 mesi è stata eseguita dai militari della Guardia di finanza nei confronti di Marina Calamo Specchia (nella foto). Lo ha deciso il gip del Tribunale di Bari Francesco Agnino accogliendo la richiesta di interdizione avanzata nelle scorse settimane dai pm Luciana Silvestris e Renato Nitti.

La docente, ordinario di Diritto Pubblico Comparato presso il Dipartimento Giuridico delle Istituzioni, Amministrazione e Libertà dell’Università di Bari, risponde di peculato continuato e falso in atto pubblico.

La misura è stata disposta nell’ambito della più ampia indagine, chiamata 'Do ut des' sulla presunta "illecita gestione dei fondi ricerca destinati a progetti di rilevante interesse nazionale (c.d. PRIN 2007, avente ad oggetto 'Magistrature, giurisdizioni ed equilibrio istituzionalè), progetto del quale Calamo Specchia – spiega la Procura – era compartecipe quale responsabile scientifico dell’Unità locale dell’Università degli Studi di Bari".

Secondo gli inquirenti baresi sarebbero emerse "varie vicende di utilizzo strumentale e a fini esclusivamente personali delle somme, con fittizi conferimenti a più ricercatori del Dipartimento di incarichi di missione anche all’estero, realizzate anche mediante atti pubblici ideologicamente falsi".

Contestualmente all’esecuzione della misura cautelare, la Procura ha notificato dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, oltre alla Calamo Specchia, nei confronti di altre sette persone, tra le quali l’imprenditore Marco Terzi, marito della docente, Silvio Suppa, professore ordinario di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università di Bari, ricercatori e dottorandi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400