Giovedì 22 Agosto 2019 | 15:28

NEWS DALLA SEZIONE

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
Trasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
Nel centro storico
Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

 
Aperto il fascicolo
Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

 
Lavori antichi
Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

 
La testimonianza
Bari città turistica? «Qui è impossibile cambiare i miei franchi»

Bari città turistica? «Qui è impossibile cambiare i miei franchi»

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Carmela Pagano nuovo prefetto di Bari

Carmela Pagano nuovo prefetto di Bari
BARI – Sicurezza innovazione amministrativa e immigrazione, al centro degli impegni del nuovo prefetto di Bari, Carmela Pagano, primo prefetto donna nel capoluogo pugliese che, dopo l’insediamento, ha incontrato la stampa. «Il mio metodo – ha detto ai cronisti – sarà dare molto spazio al confronto con tutte le istituzioni, all’ascolto delle voci, per riuscire ad avere un quadro più chiaro della situazione e del territorio». Carmela Pagano è già stata in Puglia dal 2010 al 2012, come prefetto di Taranto, prima di Bari è stata a Caserta.

«Conosco Bari, perchè negli anni che ho trascorso a Taranto durante il tavolo di coordinamento regionale sui temi della criminalità e dell’immigrazione, ho avuto modo di confrontarmi con l’allora prefetto Schilardi. Su Bari – ha continuato – si è concentrata una certa apprensione dei cittadini anche ad esempio in tema di criminalità diffusa. Naturalmente – ha spiegato – si può migliorare il dialogo con i cittadini».

Il prefetto, che in mattinata ha incontrato i rappresentanti provinciali delle forze dell’ordine e nel pomeriggio il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha sottolineato l’importanza di «ampliare il più possibile la sicurezza integrata, la sicurezza urbana che deve essere specificità dei sindaci viene considerata competenza pubblica. Con i sindaci – ha sottolineato – si devono studiare le modalità migliori di intervento. Ci deve essere una piena complementarietà e un colloquio fra forze di polizia statali e locali dove ognuno deve garantire appieno il proprio lavoro».

Il prefetto che in passato si è occupato di sicurezza e innovazione amministrativa, ha ribadito l’importanza del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza che «diventa una cabina di regia strategica».
«Si parla di sicurezza complementare, partecipata. Un ruolo – ha ribadito – va dato anche al cittadino che deve collaborare con le istituzioni. Su Bari – ha dichiarato - c'è un altissimo numero di reati scoperti e alcuni di questi richiedono necessariamente la collaborazione dei cittadini». Quanto all’innovazione amministrativa «c'è molto da lavorare sul rapporto fra amministrazioni. Tutte le politiche devono essere frutto di concertazione. Non si può non agire in modo sistematico e organizzato. Dobbiamo fare meglio – ha concluso – con le risorse che abbiamo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie