Sabato 19 Gennaio 2019 | 23:20

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 

Indagati a Bari due titolari di un bar sono accusati di averlo incendiato per incassare l'assicurazione

Indagati a Bari due titolari di un bar sono accusati di averlo incendiato per incassare l'assicurazione
BARI – La polizia ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari e contestuale avviso di garanzia, emesso dalla Procura della Repubblica di Bari, nei confronti dei due titolari del bar 'Nero perla cafe”, ritenuti responsabili, in concorso tra loro e con altra persona non identificata, dell’incendio volontario del locale situato nel quartiere Libertà del capoluogo per truffare l’assicurazione. L'incendio, scoppiato nella notte del 30 dicembre dello scorso anno, causò l’esplosione delle serrande e delle vetrate.

Le indagini, avviate dalla Squadra mobile, hanno accertato che il movente era da attribuire alla riscossione di cospicui premi assicurativi. I titolari del bar, due fratelli di 32 e di 30 anni, quest’ultimo con precedenti di polizia, infatti avevano stipulato nei mesi precedenti due polizze con due differenti compagnie assicurative. Una in particolare era stata stipulata nel 2014, nonostante il bar fosse attivo già dal 2011.  Le investigazioni, inoltre, hanno, altresì, documentato i rapporti dei due fratelli con soggetti appartenenti ai clan Mercante e Di Cosola, che potrebbero essere stati direttamente coinvolti nell’organizzazione dell’incendio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400