Sabato 19 Gennaio 2019 | 05:13

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 

Traffico e spaccio di droga tra la Puglia e l'Albania sedici arresti a Bari

Traffico e spaccio di droga tra la Puglia e l'Albania sedici arresti a Bari
BARI – Sono 16 le ordinanza di custodia cautelare, 7 in carcere e 9 agli arresti domiciliari, eseguite all’alba nell’operazione 'Vrimà della Dia di Bari su un presunto traffico di droga dall’Albania all’Italia. Altre quattro persone, tutte di nazionalità albanese, risultano al momento irreperibili e altre 18, presunti spacciatori, sono indagate a piede libero. Stando alle indagini della Direzione Investigativa Antimafia, iniziate nel luglio 2014, la droga, soprattutto eroina, veniva importata in Puglia attraverso il porto di Bari, nascosta in tir e auto. La parola 'vrimà, che ha dato il nome all’operazione, in albanese significa proprio 'bucò, ad indicare i nascondigli ricavati nei mezzi per trasportare lo stupefacente.

L'indagine è partita un anno fa dopo il sequestro di un laboratorio per il confezionamento della droga ad Altamura, nel quale gli investigatori trovarono sostanze da taglio, presse meccaniche, centrifughe e miscelatori, utili per confezionare l'eroina in panetti da mezzo chilo. In quella occasione furono sequestrati 13,5 chili di stupefacente – che avrebbe fruttato sul mercato circa 1 milione di euro – e fu arrestato in flagranza il cittadino albanese Taulant Hodaj, destinatario anche della misura cautelare eseguita oggi. Intercettazione ambientali, telefoniche e pedinamenti, hanno poi consentito di ricostruire il traffico di droga e individuare i referenti locali dell’organizzazione.

Durante la perquisizione domiciliare nei confronti di un affiliato al clan Parisi di Bari, Marco Muserra, arrestato in flagranza, sono stati sequestrati 11 chili di droga, oltre a 100mila euro su un conto corrente, un complesso immobiliare a Modugno di circa 8mila mq costituito da un terreno, un capannone industriale, un fabbricato adibito ad abitazione e box con cavalli del valore di 800mila euro.

Con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti sono in carcere i modugnesi Antonio Stragapede e Onofrio Salidu e gli albanesi Vilson Prifti, Llazar Veshi, Pllumb Peposhi, i cugini Eduart e Leonard Halilaj. Arresti domiciliari per il modugnese Francesco Sgovio, per il barese Giuseppe Teofilo e per gli albanesi Hodaj, Aferdita Murrizi, Ylli e Fatmir Doka, Selim Priska e Dritan Zaganjori. "Questa indagine ci ha consentito di ricostruire i rapporti tra le organizzazioni criminali albanesi e quelle baresi – ha spiegato il capo centro operativo della Dia di Bari, il colonnello Leonardo Matera – e i rispettivi ruoli: agli albanesi il compito di importare la droga, agli italiani quello di controllo e gestione dello spaccio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400