Venerdì 22 Febbraio 2019 | 03:20

NEWS DALLA SEZIONE

Ambiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
I fatti nel 2017
Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

 
Premiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
L'iniziativa
Sconti di 250 euro per chi compra una bici: incentivi a Bari

Sconti di 250 euro per chi compra una bici: incentivi a Bari

 
Operazione dei cc
Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

 
Durante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
A spasso con Romito
La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

 
Musica
Tra web e radio dilaga il rap in salsa barese

Tra web e radio dilaga il rap in salsa barese

 
Nel Barese
Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

 
GdM.TVIl video appello
Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

 
HomeAmbiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
PotenzaL'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
HomeLa decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 

Bari, clan e immigrati al primo posto  agenda nuovo prefetto

Bari, clan e immigrati al primo posto  agenda nuovo prefetto
GIOVANNI LONGO
BARI - «Torno in Puglia con molto piacere. Ricoprire un incarico così importante sarà un impegno duro, ma lo affronto con lo spirito giusto e con tanto entusiasmo». Carmela Pagano, 62 anni, si presenta così ai cittadini di Bari e provincia. È lei il nuovo prefetto del capoluogo. A designarla, il Consiglio dei ministri nella tarda serata di giovedì.
«Quando ero prefetto di Taranto - racconta la dottoressa Pagano - ho partecipato a tante riunioni di coordinamento a Bari. Per questa ragione è una realtà che in parte conosco, anche se adesso, da prefetto di un capoluogo di regione così importante le responsabilità e l’impegno non potranno che essere maggiori».

Nata ad Amendolara, in provincia di Cosenza, la dottoressa Pagano lascia la prefettura di Caserta dove era arrivata tre anni e mezzo fa, dopo Taranto. La sua prima prefettura era stata quella di Campobasso. All’inizio della sua carriera per 18 anni ha lavorato a Roma dove si è occupata soprattutto del comparto sicurezza. Quindi l’esperienza al Quirinale e poi di nuovo al ministero dell’Interno per occuparsi di controllo strategico.

Dopo la decisione del prefetto uscente Antonio Nunziante di andare in pensione e di entrare in politica (è stato appena eletto tra le fila dellla maggioranza di centrosinistra al consiglio regionale) la prefettura di Bari era «scoperta» da qualche mese. Ho sentito Nunziante, Schilardi e altri miei predecessori - racconta Pagano -. Tutti si sono congratulati con me in modo affettuoso, dandomi preziosi consigli». L’insediamento dovrebbe avvenire in tempi piuttosto brevi, forse entro una decina di giorni.

Tanti i temi che il neo rappresentante del Governo a Bari dovrà affrontare. Dalla criminalità organizzata alle infiltrazioni dei clan nell’economia reale, all’immigrazione, solo per citarne alcuni. «La mia esperienza in un territorio difficile come Caserta certo mi aiuterà - dice Pagano - ma preferisco sentire tutte le voci istituzionali, la gente prima di stilare le priorità. È indispensabile un periodo di osservazione e controllo di un territorio che comunque già, almeno in parte, conosco. Il tema delle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia reale è comunque tra i più sentiti e merita certamente di essere approfondito in tutte le sedi opportune. Quanto all’immigrazione, quando ero a Taranto ed esplose l’emergenza in Nord Africa, ritengo che, per la parte di nostra competenza, abbiamo fornito risposte concrete ed efficaci».

Troppo presto, dunque, per scendere nel dettaglio di temi e questioni concrete. Questo è il momento per programmare incontri istituzionali subito dopo il suo insediamento. Fino ad allora, il prefetto tiene solo a una cosa. «Voglio salutare con affetto tutti i cittadini di Bari e provincia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400