Domenica 20 Gennaio 2019 | 17:03

NEWS DALLA SEZIONE

Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

«Regione Puglia» 155 milioni per sostenere le imprese

«Regione Puglia» 155 milioni per sostenere le imprese
BARI – Valgono 155 milioni di euro i quattro nuovi incentivi in favore delle imprese grandi, medie e piccole e dell’attrazione degli investimenti in Puglia. Varati dall’assessorato regionale allo Sviluppo economico, sono stati pubblicati oggi sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia. Si tratta di Contratti di programma (principalmente per le grandi imprese), Programmi integrati di agevolazione (Pia) Medie Imprese, Pia Turismo e Pia Piccole Imprese. Lo rende noto l'ufficio stampa della Regione.

Quattro interventi che "rappresentano per le aziende pugliesi - si legge in una nota – opportunità di investimento per innovare processi e prodotti, fare ricerca industriale e sviluppo sperimentale, internazionalizzare, lanciarsi nell’e-business e diventare più competitive sui mercati". Per il territorio "sono strumenti per l’attrazione degli investimenti - prosegue la nota – che possono convincere un investitore estero o di altre regioni d’Italia ad aprire un insediamento in Puglia, garantendo nuove opportunità di sviluppo e di lavoro". Per i lavoratori "sono occasioni di buona occupazione perchè aiutano a mantenere i posti di lavoro esistenti e a realizzarne di nuovi".

Le risorse disponibili, informa la Regione, derivano dal Fondo sviluppo e coesione-Apq Sviluppo Locale 2007-2013, in pratica l’ex Fas (Fondo aree sottoutilizzate), ma si tratta solo di una dotazione iniziale che verrà ulteriormente arricchita con la nuova programmazione 2014-2020.
Gli avvisi saranno attivi a partire dal 3 giugno prossimo con procedura telematica sul portale www.sistema.puglia.it. Non c'è scadenza perchè sono a sportello, quindi aperti finchè le risorse sono disponibili. Gli incentivi, gestiti dalla Regione Puglia, vengono attuati attraverso la società regionale 'Puglia Sviluppo spa', in qualità di soggetto intermediario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400