Lunedì 21 Gennaio 2019 | 02:57

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Puglia, boicottati i test Invalsi Assenze fino al 90%

Puglia, boicottati i test Invalsi Assenze fino al 90%
BARI - Anche in Puglia gli studenti delle seconde classi delle scuole superiori hanno "boicottato" i test Invalsi, ritenendoli "escludenti e antidemocratici". La coordinatrice dell’Unione degli studenti (Uds) Puglia, Arianna Petrosino, parla di "un’ampia adesione che, ad esempio, a Bari ha coinvolto il 70% degli studenti mentre a Brindisi il 90%".   Gli studenti hanno organizzato, per protesta, "assemblee pubbliche, lezioni in piazza, scioperi bianchi e 'flash mob' contro la riforma della scuola di un "governo – sottolineano - che si ostina ad avere un atteggiamento sfacciatamente antidemocratico, rifiutando il confronto con chi nelle scuole e nelle piazze si è mobilitato contro la «Buona Scuola».
Alcuni studenti, sottolinea Petrosino, "sono stati minacciati d’espulsione dai propri presidi" e "questi sono atti repressivi in linea con la struttura della scuola che si vuole formare, e che è già presente con la valutazione invalsi: test a crocette - conclude – che valorizzano la cultura nozionistica, omologando intelligenze e creando competizione tra gli studenti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400