Sabato 19 Gennaio 2019 | 06:22

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 

Bari, è morto a 86 anni il notaio Costantini

Bari, è morto a 86 anni il notaio Costantini
BARI - Si è spento a 86 anni, nella sua abitazione, il notaio Michele Costantini. Papà del nostro collega Francesco, personaggio conosciutissimo e stimatissimo per la sua attività professionale e per l’impegno nel mondo sportivo, soprattutto del calcio, Michele Costantini aveva iniziato a Sammichele l’attività di notaio.

Tra l’altro, è stato presidente del consiglio pugliese e consigliere nazionale dell’Ordine dei notai, presidente del Comitato organizzatore locale dei Mondiali di calcio di Italia 90 e consigliere di amministrazione del Bari calcio. Gestì il passaggio della società biancorossa dal prof. De Paolo ai Matarrese. E si occupò del settore giovanile, contribuendo a costruire quella Primavera che vinse la coppa Italia nel 1981 e che costituì l’ossatura del «Bari dei baresi» affidato a Catuzzi nel 1982, perdendo per un solo punto la promozione in serie A. Numerosi gli incarichi di prestigio ricoperti anche in Lega calcio.

-----------------

Al collega Francesco, capo servizio della redazione sportiva e ai figli Paolo e Costantino l’affettuoso abbraccio di tutta la redazione della Gazzetta del Mezzogiorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400