Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 10:22

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
lA POLEMICA
Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 

Città metropolitana Decaro: salvi tutti i dipendenti «Bari comune virtuoso. Ridurremo le tasse»

BARI – "Nessun problema di eccedenza di organico per la Città metropolitana di Bari: il taglio del 30 per cento della spesa del personale è stato assorbito dai pensionamenti e dal costo del personale di ruolo assegnato alle funzioni statali oggetto di riordino, ovvero gli addetti allo svolgimento di compiti di vigilanza e polizia locale, e quelli dei centri per l’impiego e delle politiche attive del lavoro".
Città metropolitana Decaro: salvi tutti i dipendenti «Bari comune virtuoso. Ridurremo le tasse»
BARI – "Nessun problema di eccedenza di organico per la Città metropolitana di Bari: il taglio del 30 per cento della spesa del personale è stato assorbito dai pensionamenti e dal costo del personale di ruolo assegnato alle funzioni statali oggetto di riordino, ovvero gli addetti allo svolgimento di compiti di vigilanza e polizia locale, e quelli dei centri per l’impiego e delle politiche attive del lavoro". Lo rende noto il sindaco della città metropolitana di Bari, Antonio Decaro, oggi al termine del Consiglio metropolitano. "Mi ero impegnato alla salvaguardia dei livelli occupazionali - aggiunge – ed ora i nostri dipendenti possono tirare un sospiro di sollievo perchè non vi è nessun rischio per il loro futuro lavorativo. Un’operazione indolore che permetterà di riprendere a pieno ritmo l’attività amministrativa dell’Ente".
Nel corso della seduta il Consiglio metropolitano ha affrontato "la determinazione del valore finanziario della dotazione organica al 1° gennaio 2015", così come previsto dalla Legge di stabilità 2015. Il taglio del 30 cento, pari a circa 8 milioni di euro sul totale della spesa annua per il personale di oltre 26 milioni, corrisponde al costo di 27 dipendenti andati in pensione dall’8 aprile 2014 ad oggi, 115 dipendenti delle politiche attive del lavoro e 59 del corpo di polizia provinciale. Il Consiglio metropolitano ha approvato anche un ordine del giorno per verificare le adesioni, su base volontaria, da parte dei dipendenti che, entro il 2016, matureranno i requisiti anagrafici e contributivi che avrebbero comportato il diritto alla pensione in base alla legge previgente alla riforma Fornero. "Resta in piedi – prosegue Decaro – l'individuazione di tutte le funzioni di competenza della Città metropolitana in assenza, ancora, di una normativa regionale. E per la Città metropolitana di Bari rimane ancora anche l’incognita del personale dell’Orchestra, dal momento che la legge Delrio non prevede simile attività tra le nostre funzioni". A riguardo il sindaco metropolitano ha sollecitato nei giorni scorsi "un intervento normativo urgente" da parte dei ministri per la Funzione pubblica e per i Beni culturali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400