Martedì 22 Gennaio 2019 | 15:19

NEWS DALLA SEZIONE

lA POLEMICA
Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 
La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 

Podio spagnolo per il Premio Biol Extravergine pugliese protagonista a Verona

BARI - Grande annata per l’olio biologico spagnolo, che piazza due extravergini iberici ai primi due posti del XX Premio internazionale Biol, la kermesse internazionale riservata ai migliori oli bio, che assegna in Puglia i più importanti riconoscimenti mondiali del settore. Sul gradino più alto del podio, dunque, il «Finca la Torre» di Malaga, risultato il migliore assoluto del 2015 tra i 300 oli in gara giunti
Podio spagnolo per il Premio Biol Extravergine pugliese protagonista a Verona
BARI - Grande annata per l’olio biologico spagnolo, che piazza due extravergini iberici ai primi due posti del XX Premio internazionale Biol, la kermesse internazionale riservata ai migliori oli bio, che assegna in Puglia i più importanti riconoscimenti mondiali del settore. Sul gradino più alto del podio, dunque, il «Finca la Torre» di Malaga, risultato il migliore assoluto del 2015 tra i 300 oli in gara giunti, nonostante la pessima annata, da 14 Paesi, superando di poco il connazionale «Oro del Desierto», prodotto in Almeria. Terzo posto per il laziale «Quattrociocchi», dell’omonima azienda di Frosinone, dunque miglior olio italiano.

«Grandi soddisfazioni», si legge in una nota degli organizzatori del premio per la Puglia, che si aggiudica due dei premi principali: il BiolPack (miglior accoppiata etichetta- packaging assegnato da una specifica giuria di esperti in comunicazione e consumo) al salentino «Forestaforte», dell’oleificio omonimo di Gagliano del Capo, e il BiolKids, assegnato dalla giuria dei bambini, al «Piantatella» dell’azienda omonima di Statte. A chiudere il quadro della terra ospitante, tra i riconoscimenti territoriali il BiolPuglia è andato all’olio da coratina «Eccelso» dell’azienda Agrolio di Andria.
L’elenco completo di tutti i riconoscimenti territoriali e delle menzioni sarà presto online su premiobiol. it.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta ieri al Fortino S. Antonio di Bari, con l’intervento tra gli altri del presidente della Camera di Commercio di Bari Alessandro Ambrosi, dell’assessore all’Ambiente del Comune di Bari Pietro Petruzzelli e del suo omologo andriese alle Attività produttive Benedetto Miscioscia. Da tutti grandi elogi per la cornice dell’evento, legata all’educazione alimentare, ossia i lavori del BiolKids: progetto che con percorsi formativi e laboratori d’assaggio degli oli bio ha coinvolto 900 alunni di 22 scuole primarie italiane.

«La giuria internazionale – ha dichiarato il coordinatore del Biol Nino Paparella – ha rilevato come, nonostante mosca olearia e problemi climatici che hanno fatto crollare la produzione un po’ ovun - que ma soprattutto in Italia, alla fine la perfetta conoscenza delle tecniche colturali possa sopperire a tutto. Portando alla fine a prodotti di altissima qualità, che sono trasversali a vari Paesi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400