Martedì 22 Gennaio 2019 | 22:09

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
lA POLEMICA
Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 

Forti venti nel Barese tra alberi spezzati e cornicioni a terra

BARI – Alberi spazzati via, in qualche caso finendo su auto in sosta, calcinacci sradicati dai balconi, tetti di capannoni e cartelloni pubblicitari volati in aria: sono i danni provocati dall’ondata di maltempo, e soprattutto dal fortissimo vento, che da ieri sera sta investendo il territorio barese. Non si segnalano feriti
Forti venti nel Barese tra alberi spezzati e cornicioni a terra
BARI – Alberi spazzati via, in qualche caso finendo su auto in sosta, calcinacci sradicati dai balconi, tetti di capannoni e cartelloni pubblicitari volati in aria: sono i danni provocati dall’ondata di maltempo, e soprattutto dal fortissimo vento, che da ieri sera sta investendo il territorio barese. Non si segnalano feriti.
Al centralino dei vigili del fuoco di Bari sono arrivate centinaia di richieste di intervento, soprattutto perchè in molti casi gli alberi, i cartelloni pubblicitari o i calcinacci di edifici finiti in strada hanno creato notevole pericolo ai passanti. In alcune zone del barese, ad esempio nella Murgia, al vento si accompagna anche una pioggia intensa che rende ancora più difficili gli interventi dei vigili del fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400