Mercoledì 22 Maggio 2019 | 17:02

NEWS DALLA SEZIONE

La guardia costiera
Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: il pesce dato in beneficenza

Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: pesce in beneficenza

 
Il giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
Il concerto
Bari, la voce di Giorgia fa tremare il PalaFlorio. Sfiorata rissa sul finale

Bari, la voce di Giorgia fa tremare il PalaFlorio. Sfiorata rissa sul finale

 
La storia
Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

 
La decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
Il naufragio
Norman Atlantic: gup Tribunale Bari ammette 100 nuove parti civili

Norman Atlantic: gup Tribunale Bari ammette 61 nuove parti civili

 
La sentenza
di cosola

Bari, 27 condanne clan Di Cosola: 21 anni a fratello boss

 
Sanità
Politecnico Bari, scacco matto a ictus e infarti: ecco l'app per i consulti a distanza

Policlinico Bari, scacco matto a ictus e infarti: ecco l'app per i consulti a distanza

 
L'ecomostro
Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa guardia costiera
Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: il pesce dato in beneficenza

Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: pesce in beneficenza

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
TarantoIl caso
Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
BatSanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 

i più letti

Farinella prende ago e filo e ricuce i costumi d’epoca

di PATRIZIO PULVENTO
PUTIGNANO - Un prezioso contenitore, dove raccogliere ed esporre i «vestiti a maschera» fatti in casa e che hanno accompagnato le edizioni del Carnevale di Putignano degli ultimi 50-60 anni è la mostra intitolata «Sartistica... mente», cioè artigianato sartoriale carnevalesco, promossa dall’assessorato comunale alla Cultura e inserita tra le manifestazioni collaterali a questa 621esima edizione del Carnevale
Farinella prende ago e filo e ricuce i costumi d’epoca
di PATRIZIO PULVENTO

PUTIGNANO - Un prezioso contenitore, dove raccogliere ed esporre i «vestiti a maschera» fatti in casa e che hanno accompagnato le edizioni del Carnevale di Putignano degli ultimi 50-60 anni. Un modo per rileggere parte della storia di questa tradizione così antica, guardandola con gli occhi di chi il Carnevale lo ha vissuto da attore, e non solo spettatore come spesso accade oggi. Il tutto non solo per recuperare e rilanciare il ruolo della maschera, ma anche per riscattare il fondamentale impatto coreografico del travestimento riconciliandolo con la cartapesta, tendenzialmente più osannata per le sue imponenti ma inanimate sculture. Questo in sintesi lo spirito della interessantissima mostra intitolata «Sartistica... mente», cioè artigianato sartoriale carnevalesco, promossa dall’assessorato comunale alla Cultura e inserita tra le manifestazioni collaterali a questa 621esima edizione del Carnevale.

La rassegna - che rappresenta la vera novità del programma 2015 - è allestita nel chiostro della Biblioteca comunale e si può visitare tutti i giorni fino al 17 febbraio, martedì grasso, dalle ore 10 alle 21. L’ingresso è gratuito. «È una operazione di recupero - afferma l’assessore Emanuela Elba - da un punto di vista sia materiale sia sociale. Materiale perché sta permettendo di raccogliere, inventariare e catalogare centinaia di costumi, creati per i gruppi mascherati delle parate che si sono avvicendante negli anni, oppure realizzati da privati per partecipare ai famosi veglioni danzanti di un tempo. Nella ricerca - aggiunge l’amministratrice cittadina - hanno un ruolo importante anche le fotografie. Costumi non più disponibili saranno ricreati grazie alle immagini per essere aggiunti alla collezione».

Da un punto di vista sociale, invece, «questo esperimento culturale è uno stimolo ai cittadini a fare insieme cultura, dal basso per così dire. Per esempio - rileva l’assessore - tirando fuori dalla naftalina qualche vecchio vestito di Carnevale, immagini e testimonianze d’altri tempi, contribuendo così direttamente a questa riscoperta». Per allestire la mostra sono state coinvolte varie associazioni (Zizzania, Coriandolo, Upte, Fidas, Fratres e Hybris), artisti (Luigia Bressan), artigiani (Capozza scultore in ferro battuto) e appassionati del Carnevale. Partner dell’iniziativa anche un centro estetico per il trucco dei modelli che indossano i costumi e gli studenti del Professionale «Agherbino», indirizzo moda. I costumi sono in parte esposti su manichini e in parte indossati da persone, tra forme di cartapesta e foto storiche. In un angolo, alcune sarte sedute al tavolo da lavoro con tanto di macchina per cucire e attrezzi per taglio mostrano come venivano confezionati i costumi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400