Giovedì 24 Gennaio 2019 | 11:57

NEWS DALLA SEZIONE

Nessun feritoq
Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

 
Il caso
Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

 
Il meeting
Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 

Incidenti stradali In Puglia meno morti

BARI - Una lieve ma apprezzabile diminuzione del numero degli incidenti stradali, con un più marcato calo anche nel numero dei morti. È quanto emerge dai dati dell’Agenzia regionale per la mobilità, che ha raccolto le segnalazioni delle forze dell’ordine e della polizia municipale: il 2014 ha dunque confermato il trend positivo degli ultimi anni.Dai dati, che al momento rappresentano ancora una stima, emerge infatti che nel 2014 si sono verificati in Puglia 10.146 incidenti stradali con lesioni a persone, che hanno causato 221 morti (entro il trentesimo giorno dal sinistro) e 17.449 feriti.
Incidenti stradali In Puglia meno morti
BARI - Una lieve ma apprezzabile diminuzione del numero degli incidenti stradali, con un più marcato calo anche nel numero dei morti. È quanto emerge dai dati dell’Agenzia regionale per la mobilità, che ha raccolto le segnalazioni delle forze dell’ordine e della polizia municipale: il 2014 ha dunque confermato il trend positivo degli ultimi anni.

Dai dati, che al momento rappresentano ancora una stima, emerge infatti che nel 2014 si sono verificati in Puglia 10.146 incidenti stradali con lesioni a persone, che hanno causato 221 morti (entro il trentesimo giorno dal sinistro) e 17.449 feriti.

Se questi numeri saranno confermati, si otterrà una diminuzione sia del numero degli incidenti sia dei morti registrati rispetto al 2013: al momento gli incidenti con lesioni a persone risultano in calo dello 0,4%, il numero dei morti dell’1,3%, mentre aumenta (1,9%)il numero dei feriti. Anche nel 2013, del resto, l’incidentalità stradale a rispetto all’anno precedente era diminuita a livello nazionale, del 9,2% gli incidenti, con un calo del 9,8% dei morti, mentre sulle strade pugliesi si è registrata una diminuzione rispettivamente dello 0,9% e del 16,1%.

Sulle strade pugliesi si registra il 6,5% degli incidenti stradali rilevati a livello nazionale, un dato molto basso - secondo la Regione - se confrontato con regioni che hanno la stessa estensione di strade. L’80% dell’incidentalità stradale in Italia è localizzata in nove regioni: la Puglia si colloca all’ottavo posto dopo Lombardia, Lazio, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Piemonte e Sicilia.

Rispetto al 2012, tuttavia, la Puglia fa può vantare una riduzione del 15,6% nel numero di morti sulle strade. Nel 2013 in Puglia sono stati quasi 18mila i conducenti coinvolti in incidenti, di cui il 75% è di sesso maschile. Anche nel 2014 i principali gli incidenti stradali hanno interessato soprattutto conducenti con un’età compresa tra i 30 ed i 65 anni, che utilizzano il veicolo sia per spostamenti di lavoro che per i quotidiani spostamenti di routine. Per quanto riguarda le cause, quella principale si conferma il fattore umano: distrazione, eccesso di velocità e mancato rispetto del codice della strada.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400