Sabato 19 Gennaio 2019 | 09:36

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 

Truffa coop Onlus sequestrati da Gdf beni per 800mila euro

BARI - Ufficialmente dipendenti della Onlus Domus Concordia per far avere contributi pubblici, di fatto lavoravano per altra società dello stesso gruppo imprenditoriale. Sequestrati dalla Gdf beni per oltre 800mila euro. Otto indagati
Truffa coop Onlus sequestrati da Gdf beni per 800mila euro
BARI - Un sequestro preventivo d’urgenza per 800mila euro è stato eseguito dalla guardia di finanza nei confronti di società cooperative Onlus con sede a Bari e operanti in diverse regioni italiane, impegnate nell’assistenza domiciliare ad anziani.

Le società, Domus Concordia, stando alle indagini coordinate dalla Procura di Bari, avrebbero attestato falsamente il possesso del requisito della disoccupazione per assumere, a tempo indeterminato, 41 dipendenti con le mansioni di operatori socio-sanitari e operai grazie a 1,7 milioni di euro di contributi pubblici 'Por Puglia 2007-2013 – bando dote occupazionalè, la metà dei quali già percepiti. Otto le persone indagate con l’accusa di truffa aggravata.

I lavoratori, hanno accertato i finanzieri, erano dipendenti di un’altra società facente capo allo stesso gruppo e trasferiti formalmente alla cooperativa beneficiaria del contributo pubblico "al solo fine – è detto in una nota della Procura – di legittimare la percezione della dote occupazionale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400