Venerdì 18 Gennaio 2019 | 12:17

NEWS DALLA SEZIONE

L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 

Quel suicidio mai raccontato e tutta la nostra impotenza

di CARMELA FORMICOLA
BARI - Tonio, un disperato che vaga tra la stazione e i dormitori pubblici, ci ha chiamato per annunciare il suo suicidio: «Scrivetelo: sabato mi uccido». Non lo abbiamo scritto. Abbiamo avvertito le forze dell’ordine e abbiamo soprattutto sperato che fosse solo una provocazione. Però Tonio ha tentato davvero di uccidersi. Lo ha fatto nella notte tra venerdì e sabato, come aveva «promesso», impiccandosi in uno dei dormitori pubblici della città. Per fortuna è stato salvato, seppur in condizioni gravi
Quel suicidio mai raccontato e tutta la nostra impotenza
di Carmela Formicola

BARI - Quando il vecchio giornalista in calo di ascolti annuncia il suo suicidio in diretta, la settimana successiva, il pubblico va in visibilio e lo share schizza alle stelle. Peter Finch, «Quinto potere»: indimenticabile. Cinico, autentico, perfino profetico, forse che i media di oggi non trasudano tragedia, sangue e dolore?

A tutto questo, per una volta, abbiamo provato a sottrarci quando Tonio, un disperato che vaga tra la stazione e i dormitori pubblici, ci ha chiamato per annunciare il suo suicidio: «Scrivetelo: sabato mi uccido». Non lo abbiamo scritto. Abbiamo avvertito le forze dell’ordine e abbiamo soprattutto sperato che fosse solo una provocazione, un tentativo di richiamare l’attenzione, lui, che vuole «un lavoro da Decaro». Abbiamo anche provato a spiegargli che i sindaci non danno posti di lavoro, ma Tonio è un uomo che vive in quel margine dove leggi, regole, diritti, doveri sono una roba confusa, dove piuttosto vige l’egoismo necessario, bruciante dello sto-male-dovete-aiutarmi.

Però Tonio ha tentato davvero di uccidersi. Lo ha fatto nella notte tra venerdì e sabato, come aveva «promesso», impiccandosi in uno dei dormitori pubblici della città. Per fortuna è stato salvato, seppur in condizioni gravi. Ora è in ospedale. Poi verrà dimesso. Poi tornerà a vagare, racimolando qua e là cibo, spiccioli, un posto dove dormire, qualcuno con cui parlare.

Questa storia ci consegna sconfitta e amarezza. E anche rabbia perché è evidente che nessuno (istituzioni, media o chiunque altro) è stato in grado di mettere su un vero sistema di aiuto per le persone più fragili (eppure di soldi da destinare agli ultimi sono piovuti come piogge monsoniche sulle amministrazioni e conseguentemente sul Terzo Settore). Solidarietà: uno slogan, forse un business, comunque una parola vuota.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400