Sabato 19 Gennaio 2019 | 08:53

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 

Scaricava in falda sequestrato frantoio tra i più grandi d'Europa

BARI – Un frantoio oleario, considerato uno dei più grandi d’Europa, è stato sequestrato a Grumo dal Corpo forestale dello Stato nell’ambito di un’indagine della procura antimafia di Bari. Durante un controllo è stato accertato che le acque di vegetazione della lavorazione delle olive venivano smaltite direttamente in falda, in violazione delle normative ambientali
Scaricava in falda sequestrato frantoio tra i più grandi d'Europa
BARI – Un frantoio oleario, considerato uno dei più grandi d’Europa, è stato sequestrato a Grumo dal Corpo forestale dello Stato nell’ambito di un’indagine della procura antimafia di Bari. Durante un controllo è stato accertato che le acque di vegetazione della lavorazione delle olive venivano smaltite direttamente in falda, in violazione delle normative ambientali.

Contemporaneamente, i Forestali hanno eseguito un controllo di iniziativa in un altro frantoio della zona appartenente agli stessi proprietari, e vi hanno trovato una vasca di decantazione per lo stoccaggio delle acque di vegetazione che avrebbe dovuto essere a tenuta stagna, ma che in realtà era dotata di una condotta che convogliava le acque direttamente nel sottosuolo. In questo caso però, non essendo lo scarico in funzione, si è proceduto al sequestro della sola vasca di decantazione. Tre persone sono state denunciate per scarico abusivo, falsità in atti e traffico illecito di rifiuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400