Giovedì 17 Gennaio 2019 | 17:51

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

Università, nasce app per appassionati mare

 BARI – Segnalare l’avvistamento in mare aperto di cetacei, squali, tartarughe, di aree inquinate o di qualunque altra cosa possa essere interessante per chi ama il mare e i suoi abitanti e condividerla immediatamente su un sito che mette in connessione e rende disponibili per esperti e appassionati tutte le informazioni e le immagini raccolte. E' quanto reso possibile da una nuova app scaricabile gratuitamente sul telefonino, 'Glance on Surfacè (GoS), ideata da docenti dell’Università di Bari
Università, nasce app per appassionati mare
 BARI – Segnalare l’avvistamento in mare aperto di cetacei, squali, tartarughe, di aree inquinate o di qualunque altra cosa possa essere interessante per chi ama il mare e i suoi abitanti e condividerla immediatamente su un sito che mette in connessione e rende disponibili per esperti e appassionati tutte le informazioni e le immagini raccolte. E' quanto reso possibile da una nuova app scaricabile gratuitamente sul telefonino, 'Glance on Surfacè (GoS), ideata da docenti dell’Università di Bari, esperti cetologi con la collaborazione della Lega Navale e del Laboratorio di biologia marina della Provincia di Bari.

L'iniziativa, che si presta anche ad ulteriori utilizzazioni ad esempio nel campo della sicurezza in mare, è stata presentata oggi nell’aula magna del dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Bari dagli ideatori, Vincenzo Prunella (esperto cetologo) Nicola Zizzo docente di veterinaria, mentre la proiezione dei futuri utilizzi possibili è stata illustrata dal prof.Pirlo, docente di informatica.

L'idea nasce dall’esigenza di avere uno strumento semplice e facilmente utilizzabile con il cellulare (con sistema operativo Android o iOs). Il sistema è strutturato in varie sezioni che comprendono Cetacei, Tartarughe marine, Squali o altro. Scattando e immettendo la foto nel sistema, questa viene caricata con data, posizione gps, le condizioni meteo e altri particolari utili.

"Glance on Surface" è composta da 6 schermate: cetacei, squali, tartarughe, inquinamento, conferma meteo ed altro. All’interno della singola schermata vi è un quadrato sul quale si può cliccare per scattare una foto che viene poi inviata su un apposito sito web corredata di data, ora, latitudine, longitudine ed il tipo di imbarcazione dalla quale è avvenuto l’avvistamento.

L’immagine viene riportata automaticamente ad un’altra schermata definita "mia segnalazione" e i dati immessi posso essere fruiti direttamente dall’indirizzo web: http//glanceonsurface.eu che dà la possibilità di vedere in mappa la localizzazione cartacea e la singola segnalazione.

L'applicazione è stata creata per segnalare l’avvistamento in mare aperto di tutte le informazioni utili per il sociale e può essere impiegata anche per segnalare emergenze (relative a richieste di soccorso) tanto che si sta pensando di creare un collegamento diretto con le capitanerie di porto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400