Lunedì 21 Gennaio 2019 | 03:16

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Il Pg della Cassazione avvia azione disciplinare nei confronti di Emiliano Emiliano: per 11 anni nessun rilievo

ROMA – Il Pg della Cassazione Gianfranco Ciani ha avviato l’azione disciplinare nei confronti di Michele Emiliano, candidato per il centro-sinistra alle elezioni regionali in Puglia del marzo del 2015. La ragione è che da segretario regionale del Pd svolge attività politica, nonostante sia ancora un magistrato. Emiliano è segretario del Pd dal febbraio di quest’anno. La ragione dell’iniziativa disciplinare sarebbe proprio nel fatto che da questo ruolo svolge con carattere di continuità attività politica. Una condotta che sarebbe incompatibile con il suo ruolo di magistrato.
Il Pg della Cassazione avvia azione disciplinare nei confronti di Emiliano Emiliano: per 11 anni nessun rilievo
ROMA – Il Pg della Cassazione Gianfranco Ciani ha avviato l’azione disciplinare nei confronti di Michele Emiliano, candidato per il centro-sinistra alle elezioni regionali in Puglia del marzo del 2015. La ragione è che da segretario regionale del Pd svolge attività politica, nonostante sia ancora un magistrato.

Emiliano è segretario del Pd dal febbraio di quest’anno. La ragione dell’iniziativa disciplinare sarebbe proprio nel fatto che da questo ruolo svolge con carattere di continuità attività politica. Una condotta che sarebbe incompatibile con il suo ruolo di magistrato.

Ai magistrati non è consentita l’iscrizione ai partiti politici. E le limitazioni varrebbero anche per quelli che come Emiliano, sono fuori ruolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400