Lunedì 21 Gennaio 2019 | 12:29

NEWS DALLA SEZIONE

In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 
La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 

Debiti ospedale Miulli arriva l'ok dei creditori al concordato preventivo

BARI – I creditori dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari) hanno detto 'si” al concordato preventivo proposto dall’ente per evitare il fallimento. Alla mezzanotte di ieri sono scaduti i termini per votare e il 90% circa dei creditori si è espresso a favore della proposta di concordato preventivo per sanare i debiti di oltre 200 milioni di euro. Il giudice del tribunale di Bari Valentino Lenoci dovrà fissare l’udienza per l’omologazione del concordato che concluderà la procedura, ragionevolmente entro febbraio
Debiti ospedale Miulli arriva l'ok dei creditori al concordato preventivo
BARI – I creditori dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari) hanno detto 'si” al concordato preventivo proposto dall’ente per evitare il fallimento. Alla mezzanotte di ieri sono scaduti i termini per votare e il 90% circa dei creditori si è espresso a favore della proposta di concordato preventivo per sanare i debiti di oltre 200 milioni di euro. Il giudice del tribunale di Bari Valentino Lenoci dovrà fissare l’udienza per l’omologazione del concordato che concluderà la procedura, ragionevolmente entro febbraio.

Le modalità di rientro dal debito sono state predisposte dalla società PricewaterhouseCoopers, su incarico dello stesso Miulli, rappresentato dagli avvocati Vincenzo Chionna, Domenico Liantonio e Silvia Maggio, e prevedono il pagamento integrale dei creditori ipotecari e privilegiati per circa 20 milioni di euro, e il pagamento dei chirografari nella misura del 35,9%, oltre alla continuazione ininterrotta dell’attività che consentirà di salvare i 1.300 circa posti di lavoro.
Ai commissari giudiziali nominati dal Tribunale, Francesco Campobasso, Massimo Di Rienzo e Manuel Virgintino, il compito adesso – dopo aver seguito l’intera procedura – di stilare una relazione da sottoporre all’attenzione del giudice.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400