Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 17:26

NEWS DALLA SEZIONE

Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 

Inchiesta parcheggi Tribunale restituisce 10 mln a Degennaro

BARI - Saranno restituiti a tre società del Gruppo Degennaro beni per circa 10 milioni di euro che sono una parte dei sequestri eseguiti un mese e mezzo fa nell’ambito del procedimento su presunti appalti truccati al Comune di Bari per la realizzazione di due parcheggi interrati, il Centro Direzionale Polifunzionale del quartiere San Paolo e il Piano Edilizio Integrato degli immobili, realizzati nei quartieri di Poggiofranco e Santa Fara.
Inchiesta parcheggi Tribunale restituisce 10 mln a Degennaro
BARI - Saranno restituiti a tre società del Gruppo Degennaro beni per circa 10 milioni di euro che sono una parte dei sequestri eseguiti un mese e mezzo fa nell’ambito del procedimento su presunti appalti truccati al Comune di Bari per la realizzazione di due parcheggi interrati, il Centro Direzionale Polifunzionale del quartiere San Paolo e il Piano Edilizio Integrato degli immobili, realizzati nei quartieri di Poggiofranco e Santa Fara.

Lo ha deciso il Tribunale del riesame di Bari che ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Gaetano Castellaneta, Domenico Di Terlizzi e Stefano Preziosi. In particolare, è stato annullato completamente il sequestro da 1,2 milioni di euro nei confronti della società Dg Sviluppo Immobiliare. Per le altre due, Dec e Dg Holding, i giudici hanno annullato i sequestri da 1,2 milioni di euro relativi alle ipotesi di corruzione e hanno rideterminato i sequestri per la presunta truffa riducendo gli importi da 5 a 2,1 milioni di euro. Rispetto, quindi, ai complessivi 13,6 milioni sequestrati dalla magistratura barese alle tre società, restano esecutivi i sigilli per 4,2 milioni.

Nell’ambito di questa stessa indagine è in corso dinanzi al gup l’udienza preliminare nei confronti dei 28 imputati per i quali la Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio. A imprenditori, professionisti e funzionari del Comune di Bari e della Regione Puglia sono contestati, a vario titolo, reati di associazione per delinquere, corruzione, falso materiale e ideologico, truffa e frode in pubbliche forniture. Secondo la Procura di Bari esisteva un vero e proprio “sistema Degennaro” che tra il 2004 e il 2007 avrebbe pilotato gli appalti. L'indagine nel marzo 2012 portò all’arresto di sette indagati, tra cui i fratelli Daniele e Gerardo Degennaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400